| categoria: Roma e Lazio

STORIE DI DISPERAZIONE/ Disabile accoltella un clochard a Termini

C’è uno spazio dove la vita di alcuni uomini scivola via nel silenzio, invisibile alla vita del resto della città. Qui, tra gli ultimi si combatte una guerra giornaliera e la disperazione può far tirare fuori forze ed energie inaspettate. Così può capitare che un disperato tra i disperati, un immigrato in carrozzina, non si faccia frenare dalla suo handicap.
E’ successo così in via Marsala, nei dintorni della Stazione Termini, vero e proprio Far West al centro della città, che un romeno in sedia a rotelle possa trasformarsi in un rapinatore. La vittima, un altro disperato, un tunisino 36enne, senza fissa dimora. Il rumeno si sarebbe avvicinato a lui con una scusa per rapinarlo del borsello in cui teneva i pochi soldi con cui viveva.
Quando il tunisino si è piegato verso di lui il romeno ha estratto un coltello piantandolo dritto al costato. Qualcuno ha dato l’allarme alle forze dell’ordine: al loro arrivo gli agenti del commissariato hanno soccorso il clochard e una volante si è messa alla ricerca del sospetto. Non è stato difficile individuarlo poco lontano in piazza dei Cinquecento. Il romeno stava contando i soldi del bottino, poco più di un’ottantina di euro, che gli costeranno l’incriminazione per rapina e tentato omicidio.

Ti potrebbero interessare anche:

MUNICIPIO I/ 'Ancora ambulanti davanti all'ingresso dei musei'
Camera di Commercio, il Tar "boccia" la sfiducia al presidente
Tangenti da un ambulante per evitare il sequestro della merce, dieci vigili indagati
'Soffiata sul lavoro', primo licenziamento in Campidoglio
Rifiuti: Raggi chiede esercito siti Roma
VITERBO/ Due nuovi casi Covid-19. Le mascherine vengono distribuite gratis nelle edicole



wordpress stat