| categoria: sanità

Specializzandi dell’ultimo biennio possono prestare servizio nel Servizio Sanitario Nazionale

Gli specializzandi all’ultimo biennio possono essere inseriti nel Servizio sanitario nazionale e prestare servizio. Lo ha sottolineato il ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza, evidenziando il contenuto dell’articolo 7 del Ddl proposto dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin. “Spetta alla scuola di specializzazione e non alle Regioni – ha puntualizzato Corazza – la decisione su come impiegare gli specializzandi”. Per il ministro si tratta di “un articolo delicato che tocca un tema importante come la formazione dei medici e la loro immissione nel Ssn. Prevede accordo fra tutti i soggetti che hanno in carico la formazione e l’impiego dei medici: Regioni, ministero dell’Economia, della Salute e dell’Universita’. E’ un’opportunita’ per iniziare una discussione su questo tema, per il futuro del Paese molto importante”. L’articolo inserito nel Ddl sul tema, ha evidenziato Lorenzin, “non e’ esaustivo, ma e’ un ‘chiodo’ che mettiamo per aprire il dibattito parlamentare e che ha lo scopo di agevolare l’accesso dei giovani alla professione medica, accrescendo la loro partecipazione alle attivita’ professionali”.

Ti potrebbero interessare anche:

Grosseto, scambio di sangue all'ospedale: muore 76enne
Teramo, Pronto Soccorso e 118 collegati in tempo reale
Eterologa, in Lombardia sarà a pagamento
Aids, con i farmaci preventivi -7.400 casi in Inghilterra
Trenta anni fa la prima nata da procreazione medicalmente assistita e utero in affitto
ARTEMISIA/ "Medicina Estetica del Volto - innovazione in prevenzione e interventistica”, corso ...



wordpress stat