| categoria: sanità

Nas, controllate nella notte 115 case di riposo per anziani

Blizt del nucleo carabinieri Nas a Roma e Catania, sequestrate case per anziani

Sono 115 le case di riposo per anziani controllate nella notte dalla task force dei Carabinieri Nas istituita dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. Lo rende noto lo stesso ministero in un comunicato. “Ringrazio ancora una volta gli uomini del Nas, che andranno avanti in modo incessante con controlli su tutto il territorio nazionale”, ha detto il ministro Lorenzin commentando i controlli eseguiti nella notte dai Nas nelle case di riposo per anziani. ”Nel nostro Paese – ha aggiunto – non consentiremo ad alcuno di violare le leggi trasformando l’assistenza in segregazione, a nessuno di ledere i principi fondamentali di dignita’ dell’essere umano”. Nell’ambito dei controlli eseguiti nella notte e’ stata trovata ancora attiva, a Roma, una struttura per anziani per la quale il X Municipio, su accertamenti del Nas, aveva gia’ emesso ordinanza di chiusura nel maggio scorso e dove la notte scorsa vi erano ancora 9 anziani. Una casa di riposo per anziani e’ stata sequestrata dai Carabinieri Nas a Misterbianco, in provincia di Catania, nell’ambito dei 115 controlli eseguiti nella notte dalla task force istituita dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. La casa di riposo sequestrata e’ la ”Comunita’ alloggio per anziani”, ”una struttura completamente abusiva, priva di autorizzazioni, che ospitava 9 anziani di eta’ compresa tra i 75 e i 94 anni non autosufficienti”, rende noto il ministero. ”Gli anziani – prosegue – erano affidati alle cure di una sola persona, una cittadina rumena, senza alcuna qualifica professionale”. La proprietaria della struttura e’ stata denunciata all’Autorita’ giudiziaria, tra l’altro, per abbandono di persone incapaci, ai sensi dell’art. 591 del Codice Penale, uno dei reati per i quali il disegno di legge varato ieri dal Consiglio dei ministri prevede le nuove aggravanti di un terzo della pena.

Ti potrebbero interessare anche:

Lorenzin: i malati di alzheimer e le loro famiglie non vanno lasciati soli
ABRUZZO/ Studi medici esentati dalla accessibilità? I disabili ottengono il ritiro della nota
Nel Veneto arrivano gli "angeli del Pronto Soccorso"
Malasanità a Siena? Tre visite e nessuno si accorge dell'infarto, una donna muore
Gruppo S.Donato, accordo con NH Hotel per ospitalità ai pazienti
Sorpresa, siamo a corto di medici. Milioni di italiani in difficoltà entro cinque anni



wordpress stat