| categoria: politica

Bersani, Pdl vuole essere guidato da chi è stato condannato per evasione fiscale?

“Io suggerirei che nel Pd si smetta di parlare di regole e invece di occuparci della nuova situazione. E di fare una discussione seria dove il presidente Letta venga a dirci la sua e che il Pd prenda una posizione unica e parli con una voce sola”. Questa la proposta dell’ex segretario del Pd Pier Luigi Bersani riguardo il suo partito dopo la condanna di Silvio Berlusconi per frode fiscale. “Siamo davanti a un passaggio che è di grande rilievo, mi aspetto questo dal mio partito – ha concluso Bersani – io suggerirei che, una volta fissata la data della nostra assemblea che convoca il congresso, la smettessimo di parlare di regole”.
Per Bersani bisogna riflettere sulla nuova fase che si apre, affermando che “il fatto successo ieri avrà grandi conseguenze politiche, difficili da valutare così a caldo. Certamente tutti devono fare una riflessione”.
Bersani usa poi parole dure rivolgendosi al Pdl: “Vorrei che si chiedesse al Pdl se intende essere guidato da chi è stato condannato per evasione fiscale. Il Pdl – ha proseguito – deve dimostrare se è una formazione politica o se è un raggruppamento che vive solo con il capo”. Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

Berlusconi: io come Tortora, piazza divisa. Tensione e fischi
Borsellino, la Procura frena sul video dell'agenda rossa. Immagini già visionate
Mineo, Renzi autistico, Boschi si crede la migliore ma non è adeguata
Livorno, il sindaco grillino non entusiasma: ma ha fatto a pezzi il Pd
FI sotto choc, il Cavaliere sotto processo. Ma lui tira dritto: decido io
Approvata la rosa di nomi per il presidente del Consiglio di Stato, il governo decide entro Natale



wordpress stat