| categoria: attualità

Saronno, città in lutto e chiesa gremita per i funerali di Maria Angela Granomelli

Si sono celebrati in una chiesa gremita i funerali di Maria Angela Granomelli, la commerciante uccisa sabato scorso nella sua gioielleria a Saronno (Varese) da un uomo che l’ha colpita alla testa con un portagioie e ha infierito con calci e pugni per rubare alcuni gioielli. Ha ospitato le esequie la chiesa di San Francesco nel centro di Saronno, di fronte al negozio dove è stata uccisa la donna e dove colleghi e parenti hanno deposto fiori, lumini e biglietti di condoglianze. In occasione dei funerali a Saronno è stato proclamato il lutto cittadini e i negozi e gli uffici pubblici sono rimasti chiusi durante la cerimonia. “Vi vogliamo bene, in questo momento siamo inermi, commossi e confusi”, ha detto durante l’omelia Don Angelo Beccalli, rivolgendosi ai parenti della donna. “Chiedo che si lasci modellare dall’opera di Dio il fratello che ha alzato le mani su Maria Angela – ha proseguito -. A lui è richiesto un sincero pentimento, e la riparazione del male attraverso il dialogo con la giustizia umana”. Poi il sacerdote ha invitato i cittadini a “fuggire le intenzioni di vendetta” perché “i ragionamenti di odio sono una trappola”. Alle esequie hanno partecipato anche il sindaco di Saronno, Luciano Porro, e il sindaco di Uboldo, Lorenzo Guzzetti, con la fascia Tricolore. Il feretro verrà sepolto nel cimitero di Uboldo, il paese confinante con Saronno, dove viveva la commerciante uccisa. Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

Papa Ratzinger riceve i cardinali della commissione d'inchiesta sul Vatileaks
M5S, niente giornalisti a scrocco, i conti si pagano. Anche in pizzeria
La Chiesa in tutto il mondo ferma per un'ora attorno al Papa
Garlasco, Cassazione conferma la condanna a 16 anni. Stasi in carcere
TERREMOTO - L'esperto: lo stress non curato può far male al nostro cuore [AUDIO]
Nave tunisina contro un barcone carico di migranti: «Si temono 30 morti»



wordpress stat