| categoria: turismo

Stabilimenti a misura di disabile, Friuli e Romagna le più virtuose

Spiagge sicure a misura di disabile con ampia passerella per permettere ai portatori di handicap di accedere con facilita’ al bagnasciuga, alle cabina e ai servizi igienici e sedie speciali per dare la possibilita’ ai diversamente abili di godersi il meritato riposo. Queste le ”condizioni per avere l’agibilita’ per l’apertura della stagione balneare”. Lo assicura il Presidente di FederBalneari Italia Renato Papagni , che mette in evidenza gli enormi passi avanti fatti in Italia nel campo del turismo per disabili. Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna le regioni piu’ virtuose, spiega Papagni, ”perche’ le piu’ organizzate da tutti i punti di vista, in particolare Rimini e Riccione dove sono stati fatti una grande quantita’ di interventi ma anche la Toscana, nella zona di Viareggio e della Versilia. Alcuni stabilimenti in Friuli e in Toscana, dotati di un fronte spiaggia ampio -prosegue- sono state allestite anche delle zona d’ombra dove il disabile puo’ riposarsi”. Ma anche il Lazio non e’ da meno, sottolinea il Presidente di FederBalneari Italia, “la regione infatti -aggiunge- e’ la prima in Italia ad essersi dotata di ‘Job’, una carrozzina con grandi gomme che galleggiano e che consentono al disabile di entrare in acqua in completa sicurezza”.

Ti potrebbero interessare anche:

Alla scoperta dei luoghi del Tiziano tra arte e Prosecco Superiore
A Sabbioneta una "Cernobbio" dedicata alla bellezza
FERRAGOSTO/Perugia, oltre tremila persone alla Polvese
A Vallerano la festa della castagna e del marrone
Colli Berici, un angolo del Veneto da scoprire
Cortina,con sci in Faloria fino 1 maggio



wordpress stat