| categoria: Dall'interno

Donna aggredita con l’acido, individuato il suo aggressore

Un uomo è stato ripreso dalle telecamere dell’impianto di sorveglianza dell’ospedale Galliera di Genova dove, all’alba di ieri, Domenica, una dipendente dell’impresa di pulizie è stata aggredita e colpita al volto e alle braccia con il getto di una sostanza acida. Le immagini, che i carabinieri del nucleo investigativo di Genova stanno analizzando, potrebbero essere decisive a risolvere il caso, perché l’uomo nei filmati indossa una tuta e un cappellino, come aveva raccontato la vittima; la qualità dei video non sarebbe molto nitida, ma sufficiente, tuttavia, a dare un buon identikit. Nel frattempo, le condizioni della donna, Domenica, 46 anni, sono migliorate: la lesione alla cornea dell’occhio destro si sta riducendo; è scongiurato, quindi, il rischio che possa perdere, anche solo parzialmente, la vista. Resta ricoverata nella clinica oculistica del S.Martino di Genova, ma dovrebbe essere dimessa tra 24-48 ore. La svolta nelle indagini potrebbe essere vicina: le immagini dell’uomo si riferiscono a un’ora e ad un luogo compatibili con l’aggressione, avvenuta mentre la donna si avviava verso gli spogliatoi prima di iniziare il turno di lavoro. Dopo averla colpita, l’aggressore sarebbe fuggito di corsa. Un particolare che potrebbe scagionare l’ex marito della donna, che recentemente ha subito un intervento ad un ginocchio. Sull’uomo erano caduti i primi sospetti ed il suo alibi – a quell’ora sarebbe stato a casa – è al vaglio degli inquirenti, che analizzano anche i tabulati delle chiamate dal telefono fisso della sua abitazione. La fine della relazione della coppia, avvenuta alcuni mesi fa, avrebbe avuto uno strascico di rancori e persino minacce, come hanno riferito alcune colleghe di Domenica, ma la donna non aveva presentato denunce. Alle analisi tecniche e di laboratorio – tra cui quelle sulla sostanza acida spruzzata -, nell’attività investigativa si sono affiancati gli interrogatori di colleghi, parenti ed amici della donna. A Domenica è giunta una lettera di solidarietà della Coopservice, la cooperativa per cui lavora. Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

I gestori degli stabilimenti: fermate i vu cumprà, infestano le spiagge
CASAMONICADOCET/ Manifesti annunciano battesimo figlio del boss, rimossi
“Qui Group carta straccia", bar, ristoranti e supermarket romani in rivolta
RIFIUTI: M5S PUGLIA, SOLO ORA SI ACCORGONO CHE VENGONO DA ALTRE REGIONI
RUBY: FADIL NEGATIVA A TEST ARSENICO E LEPTOSPIROSI
Stragi sulle strad, anche la municipale contro alcol e droga



wordpress stat