| categoria: sport

Moto Gp Indianapolis, Rossi con le “pile cariche”, Lorenzo un po’ di meno

Valentino Rossi

Pausa finita, si torna in pista. Poche ore al via per il lungo weekend al di là dell’Atlantico, col terzo round in terra americana per la MotoGp. Appuntamento a Indianapolis dove la Yamaha è chiamata a verificare quanto di buono registrato nei test di Brno. “Ho grandi ricordi di Indianapolis – le parole di Valentino Rossi, la cui unica vittoria risale al 2008, nell’anno dell’esordio del Gp – e sono felice di tornarci sulla mia M1 anche se non è uno dei miei tracciati preferiti. Avevo bisogno di queste vacanze per ricaricare le pile anche se in mezzo abbiamo avuto questi due giorni di test”.
E aggiunge: “Indianapolis sarà la prima di tre gare di fila e sarà importante ottenere buoni risultati dovunque. Sia io che il team abbiamo ancora molto da fare sulla M1 perciò saranno tre settimane molto faticose ma siamo pronti per la sfida”. Anche Jorge Lorenzo ha vinto solo una volta a Indianapolis, nel 2009, ma fatta eccezione per un quarto posto nel 2011 è sempre finito sul podio. “Torniamo negli Usa per cominciare la seconda parte della stagione, che potrebbe essere la più dura”, il commento del maiorchino, che si è allenato duramente ma non è ancora al 100% dopo i problemi alla clavicola. “Mi sono riposato per qualche giorno dopo Laguna Seca, poi siamo andati a Brno per i test e quei due giorni sono stati utili a fare un check sulle mie condizioni fisiche – racconta – sono un po’ stanco, perché dopo le due cadute ad Assen e al Sachsenring non ho potuto recuperare molto e adesso ci aspettano tre gare di fila. Ovviamente sto meglio rispetto a Laguna Seca ma ho ancora bisogno di tempo per essere al 100% e non sarà facile visto che il calendario è così fitto e dovremo lottare per non perdere punti. Ad ogni modo, andremo a Indianapolis per dare tutto a prescindere dalle circostanze”. Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

CALCIO/ Il colpo di Higuain, e il Napoli sbanca Torino
I tormenti di Messi, "il mio futuro? Proprio non so..."
Stadio Olimpico, ecco il testo dell'accordo tra Roma, Lazio e Prefettura
Il mercato cinese non conosce limiti: quasi 300 milioni spesi
LA FIORENTINA AFFONDA, AL SASSUOLO BASTA BERARDI
Coronavirus, si ferma anche la F1: cancellato Gp Australia



wordpress stat