| categoria: turismo

A Perugia, spaghetti per tutti i gusti

Neanche l’Albertone nazionale, seppure trapiantato in America, riusciva a resistere alla loro provocazione di gola. Sono gli spaghetti, la pasta che ha reso l’Italia famosa in tutto il mondo.
Santa Lucia, frazione del comune di Perugia, dedica a questa inimitabile prelibatezza culinaria tutta italiana la 21esima edizione dell’attesissima “Sagra dello spaghetto”.
Gli stand della manifestazione gastronomica apriranno i battenti oggi e resteranno aperti fino a domenica 1 settembre, snodandosi, come ogni anno, lungo il percorso dell’area verde di Santa Lucia. Oggi bonificata, negli anni ’50 del secolo scorso quest’area ospitava il cosiddetto “Laghetto degli Spagnoli”, una delle prime dighe economiche in terra battuta ad essere stata costruita in Umbria, per volontà di Mario Spagnoli, appassionato di agricoltura ed allevamenti zootecnici.
Questa un’anticipazione del programma delle prossime tre serate, all’insegna della buona cucina e dell’intrattenimento ludico e musicale:
Oggi, dalle 19.30, cena rustica all’aperto: si potranno degustare diverse tipologie di spaghetti, da quelli tipici “del laghetto” a quelli di Santa Lucia conditi con capperi e acciughe, passando per gli strozzapreti alla boscaiola. Alle 21 tutti in pista con l’orchestra Lara e Stefano.
Domani, dalle 19.30, esibizione del gruppo folk “Associazione nuova generazione culturale ecuatoriana Virgen del Cisne”. Durante lo spettacolo gli stand gastronomici proporranno gli “spaghetti del laghetto”, quelli alla carbonara, oltre che gustosi gnocchi al sugo d’oca. Non mancheranno i secondi piatti a base di bistecca e stinco di maiale. Alle 21, divertimento assicurato con l’orchestra Vanessa.
La giornata sarà inoltre allietata con l’organizzazione dei giochi popolari, ai quali potranno partecipare bambini e adulti.
Domenica la festa comincia un po’ prima, alle 9, con il quarto “Autoraduno Fiat 500 e auto d’epoca”: le autovetture sfileranno a partire dalle 10.15.
Dalle 19.30, ai giochi tradizionali, si potranno abbinare altri tipi di pasta: gli immancabili “spaghetti del laghetto” e quelli cacio e pepe.
Tra i primi piatti proposti anche tagliatelle al sugo d’oca.
Oltre alla grigliata mista e alla bistecca di maiale, l’oca torna anche nei secondi piatti, accompagnata da un contorno di patate.
E alle 21 sarà la volta dei più giovani, che potranno divertirsi e ballare sulle note del gruppo perugino Diana. Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

Sulla via Francigena nel 2014 il 40% di viandanti in più
Campionato di cucina contadina, vince la Puglia con la tradizione
Sciare a Capodanno costa il 200% in più di Natale
Vacanze in masseria, un affare da 142 milioni di euro
EFFETTO CORTINA/ Dalla conca ampezzana un'offerta di charme
Foliage urbano, 10 parchi dentro la città da NY a Monza



wordpress stat