| categoria: economia

In Borsa torna la paura, Milano -2,1. Mediaset giù

Piazza Affari chiude in calo del 2,1% scontando i timori di una crisi di governo. Milano è cosi’ la peggior Borsa oggi in Europa, in una seduta dagli scambi fiacchi (1,3 miliardi di controvalore), vista anche la chiusura di Londra per festività. Le vendite più importanti colpiscono proprio l’azienda dell’ex premier Silvio Berlusconi, Mediaset, che termina in calo del 6,25%, per l’incertezza politica.

Tensione sui Btp, con lo spread sul Bund tedesco che chiude a 249 punti base dai 239 di venerdì, dopo aver superato brevemente la soglia dei 250. Il decennale italiano paga un rendimento del 4,38%, in deciso rialzo dal 4,33% della chiusura di venerdì.

Unicredit va in calo del 3,50% e Intesa del 3,33%. Nel resto d’Europa terminano invece in positivo Francoforte (+0,22%), Zurigo (+0,19%) e Stoccolma (+0,17%) grazie a un recupero nel pomeriggio, guidato dal buon andamento di Wall Street. Vanno bene i tecnologici (+0,41% il Dj Stoxx di comparto) e i farmaceutici (+0,41%). Arretrano anche nel Vecchio Continente banche (-0,79%) e assicurazioni (-0,42%).

Chiude alla fine in calo anche la Bpm (-2,81%) che pure aveva registrato acquisti nel mattino, sulle notizie di stampa relative a una possibile alleanza. Telecom cede un nuovo 1%, dopo aver sondato anche il terreno positivo nel corso della seduta, e sconta i timori di un rinvio del riassetto nell’azionariato inizialmente prospettato per settembre, quando si aprirà la finestra per le disdette ai patti Telco. Fiat Industrial lascia l’1,71%. Nel mattino ha annunciato che Max Chiara sara’ il nuovo direttore finanziario del gruppo al posto di Pablo Di Si. Fiat cede il 2,28%.

Ti potrebbero interessare anche:

Lavoro: la laurea non basta piu', duecentomila disoccupati nel 2012
Industria, giù ordini (-0,7%) e fatturato (-0,8%) a luglio
Bonus assunzioni, Padoan gela le imprese: non dureranno in eterno
Con la crisi - 70 miliardi i redditi delle famiglie. Si accorcia la vita dei negozi
Prefetti, piloti e manager: i pensionati che resistono ai tagli previdenziali
FISCO: PAGHIAMO 600 EURO IN PIÙ DEGLI EUROPEI



wordpress stat