| categoria: esteri

Kerry, le armi chimiche “sfidano codice della moralità”

Barack Obama e John Kerry

Il Segretario di Stato Usa John Kerry ha definito “imperdonabile” e “innegabile” l’attacco chimico della scorsa settimana in Siria, nella regione di Damasco. E’ quanto ha riportato la Cnn.
Kerry è intervenuto nel corso di una conferenza stampa da Washington a proposito di un eventuale intervento degli Stati Uniti nrl conflitto siriano, affermando che l’uso di armi chimiche “sfida il codice della moralità”, “viola un divieto storico” e “scuote la coscienza del mondo”. Kerry ha inoltre affermato che ci sarebbero ulteriori prove sull’uso di gas nervino contro i ribelli, nonostante il regime di Bashar al Assad abbia cercato di eliminarle.
Per il segretario di Stato Usa, il presidente americano Barack Obama “crede che debbanno essere chiamati a rispondere” quanti hanno fatto “questo uso indiscriminato” di armi chimiche in Siria.
La Casa Bianca intanto ha comunicato che Obama non avrebbe ancora deciso come rispondere all’uso di armi chimiche, anche se è ormai “innegabile” che il regime di Assad sia responsabile dell’uso di gas. Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

VENEZUELA/ Su Maduro l'ombra di Chavez, a un anno dalla morte
Il Papa in Kenya incontra la Comunità di S.Egidio, impegnata contro l'aids
Laender tedeschi come la Svizzera, trattenuti i soldi dei profughi
USA 2016/ Michael Bloomberg valuta una discesa in campo? A marzo la decisione
Temeva per l'eredità del padre, lo fa uccidere in Venezuela
Germania, i socialdemocratici dicono sì al governo con Merkel



wordpress stat