| categoria: sanità

ORBETELLO/ Un’embolia polmonare la causa del decesso di Valentina

Un’embolia polmonare: sarebbe questa la causa del decesso di Valentina Col, la 17enne romana morta il 25 agosto all’ospedale di Orbetello (Grosseto). È il primo responso dell’autopsia effettuata all’ospedale San Giovanni Di Dio, condotta dal medico legale Vittorio Fineschi su incarico della procura di Grosseto. Per la morte della ragazza sono indagati 11 medici.
Le indagini sui casi avvenuti in Toscana. È durato otto ore e mezza e si è concluso intorno alle 19,30 l’incontro tra la direzione sanitaria della Asl 9 di Grosseto e i quattro ispettori inviati dal ministero della salute per fare luce sulla morte della 17enne a Orbetello e anche sul decesso del 76enne al Misericordia di Grosseto per una trasfusione di sangue che non doveva avere. Gli ispettori, «in un clima tranquillo e collaborativo», hanno visionato le cartelle cliniche e tutta la documentazione relativa alla morte di Sergio Fiorini, il 76 enne morto domenica per una trasfusione sbagliata. Gli ispettori hanno anche visitato le aree ospedaliere del Misericordia dove era stato ricoverato Fiorini e hanno sentito gran parte delle persone coinvolte nella vicenda. Domani gli ispettori saranno invece al San Giovanni di Dio di Orbetello per fare piena luce sulla morte della 17enne dopo una settimana dal ricovero.

Ti potrebbero interessare anche:

Medici di famiglia già pochi, assurdo il taglio dei posti nel corso di formazione
La corruzione assorbe alla sanità oltre 1,5 miliardi all’anno.
ABRUZZO/ Studi medici esentati dalla accessibilità? I disabili ottengono il ritiro della nota
Cinque Stelle, la Cri deve tornare al suo vecchio ruolo istituzionale
Anoressia,una sola struttura pubblica per cure al Centro-sud
Ospedale di Avezzano, ultimata la ristrutturazione del Centro trasfusionale



wordpress stat