| categoria: politica, Senza categoria

“Non sbagliamo più rigori a porta vuota” . Renzi disponibile a guidare il partito

“Disponibile? Assolutamente sì, ma decidono gli elettori non io”. Matteo Renzi ufficializza alla festa democratica di Genova, la sua candidatura alla segreteria del Pd. Con un’intenzione chiara: “Non possiamo ripetere l’errore dell’altra volta di sbagliare un calcio di rigore a porta vuota. Dobbiamo vincere”.

Sulle primarie: “C’è un fatto ontologico, ci chiamiamo democratici, perché scegliamo insieme – sottolinea il sindaco di Firenze -. “Sarebbe importante se prima della festa, il segretario del Pd ci convocasse questa benedetto congresso, che va fatto entro il 7 novembre. Io comunque mi son tenuto libero tutte le domeniche prima…”. “Che io ci stia facendo un pensierino non è un mistero – aggiunge Renzi. Il problema è che regole ci saranno, e soprattutto che tipo di idee ci saranno. Basta casacchine di appartenenza”.

Al centro del discorso del sindaco di Firenze la necessità per il Pd di essere un partito ‘vincente”. “Se avessimo pensato un po’ di più al lavoro dei giovani e meno a smacchiare il giaguaro al governo ci saremmo noi, senza Alfano, Brunetta e Schifani” – ha evidenziato il sindaco di Firenze.

Ti potrebbero interessare anche:

Pontino, un'estate da brivido. Prenotazioni in calo, mercato immobiliare a picco
Friuli/ Assessore indagato, la Serracchiani lo salva
Il premier snobba inviti e proteste, abbiamo una strategia chiara
Ok alla Camera, ecco la legge sul nuovo reato di tortura
E' morta l'attrice francese Jeanne Moreau
FOCUS/ SEGGIO SICILIA A M5S DOPO BATTAGLIA AL SENATO



wordpress stat