| categoria: sanità Lazio

San Raffaele, ci risiamo.L’azienda non paga gli stipendi?

Villa Buon respiro, a Viterbo

“Ribadiamo la richiesta di incontro al presidente Zingaretti per la definitiva soluzione delle problematiche delle strutture del Gruppo San Raffaele perché, nonostante le riunioni già tenute e gli annunci sulla creazione dell’ennesimo tavolo permanente, ad oggi tutto tace e i lavoratori si ritrovano ancora una volta con tre mensilità arretrate”. Lo dichiarano in una nota il segretario dell’Ugl Sanità Roma e Lazio, Antonio Cuozzo, e il responsabile dell’Ugl Sanità Gruppo San Raffaele, Gianluca Giuliano, aggiungendo che “non solo allo stato attuale nessuna concreta soluzione è stata trovata per gli oltre duemila dipendenti, ma assistiamo al ripetersi della stessa storia: l’ultimo stipendio, relativo a maggio 2013, è stato corrisposto il 12 di agosto, e finora non è pervenuta alcuna comunicazione ufficiale dell’azienda circa il pagamento di giugno, luglio e agosto”.

“A quasi un mese dall’incontro tra il presidente della Regione Lazio e la direzione del San Raffaele che ha scongiurato la chiusura delle strutture e che si è concluso con la comune volontà di superare il più velocemente possibile le difficoltà del gruppo – concludono i sindacalisti – auspichiamo che la tanto auspicata soluzione per restituire tranquillità ai lavoratori e ai pazienti della struttura arrivi al più presto”.

Ti potrebbero interessare anche:

Magliano Sabina, siglato il protocollo per la nuova Casa della Salute
Nuovo subcommissario per la sanità laziale. E' Giovanni Bissoni
Rieti, il vescovo visita l'Istituto Zooprofilattico del Lazio e della Toscana
LATINA/ Liste d'attesa, piano della Asl: tempi ridotti o niente attività libero professionale
Asl Roma 5, apre a Monterotondo il "Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura"
ARES 118, la Regione rivede (e riduce) le centrali operative



wordpress stat