| categoria: primo piano

Letta: l’instabilita’ costa cara. Le scelte sbagliate pesano per un 1,5 miliardi

“Il costo dell’instabilita’ e’ un costo pesante, per i cittadini e per le imprese”. Lo ha detto il premier Enrico Letta, nell’informativa al Senato sui risultati del G20. “Ci vuole un attimo per buttare via i risultati raggiunti e le fatiche fatte in questi anni”, ha avvertito il premier.

“Le scelte sbagliate valgono un miliardo, un miliardo e mezzo in piu’ nel costo dei tassi di interesse”, ha spiegato il presidente del Consiglio riferendosi ai “costi” sui mercati per l’instabilita’ politica. “L’economia mondiale sta uscendo dalla crisi. Per la prima volta al G20 non si e’ discusso di salvataggi, di debiti sovrani o di fibrillazioni sui mercati”, ha sottolineato il premier.

“Siamo arrivati forti del lavoro svolto in questi anni, foriero di risultati positivi, e dei tanti sacrifici fatti dagli italiani. Siamo stati promossi per i risultati raggiunti, c’e’ stato un grande riconoscimento. Questo e’ stato un grande risultato”, ha concluso

Ti potrebbero interessare anche:

Strage al tribunale di Milano, tre morti. Il killer scappa e viene preso: volevo vendicarmi
Regionali, la Francia sceglie Marina Le Pen
Furbetti del cartellino, scatta il decreto: sospensione e licenziamento veloce
MAFIA CAPITALE/ Vent'anni a Carminati, 19 a Buzzi. Ma cade l'accusa di mafia
Il presidente cinese Xi Jinping è a Roma
La nave dei migranti verso Malta dopo il no di Salvini



wordpress stat