| categoria: turismo

Ultime pedalate estive nel Salisburghese

Se amate la bicicletta e volete conoscere la regione di Salisburgo, in Austria, avete solo l’imbarazzo della scelta: nei dintorni della città di Mozart, infatti, partono numerosi sentieri, attrezzati e segnalati, che in pochi chilometri arrivano sulle montagne, nelle vallate e intorno ai laghi che circondano il bel capoluogo austriaco.

A pochi chilometri da Salisburgo, raggiungibili anche con gli autobus o i treni, sorgono borghi piacevoli da visitare, come Sankt Gilgen e Sankt Wolfgang, entrambi sulla riva settentrionale del Wolfgangsee, e Mondsee sull’omonimo lago. Meritano una visita il castello di Hellbrunn, famoso per il suo magnifico parco con i giochi d’acqua e le grotte artificiali, la fortezza di Hohensalzburg sul Mönchsberg, che domina la città, e le cascate Krimmler sopra la valle del Salzach che, con i loro 400 metri, sono le più alte e spettacolari d’Europa. Qui, con un po’ di fortuna, durante le passeggiate s’incontrano marmotte e stambecchi.

Ci sono anche i castelli del Lungau, tre fortezze in cui rivive lo spirito del Medioevo: il Mauterndorf dove si può indossare un’armatura da cavaliere e tirare con la balestra, il Finstergrün e il Moosham, teatro di molti processi di streghe. In queste settimane di fine estate, inoltre, si assiste alla preparazione di numerosi mercatini artigianali e gastronomici con i primi sapori autunnali. Se pedalando si ha voglia di rinfrescarsi, e ci si vuole spostare di qualche chilometro verso sud, ci si può rifugiare nelle grotte di ghiaccio Eisriesenwelt a Werfen, labirinto di caverne rivestite di stalattiti e cascate, da visitare per circa un chilometro su passerelle e scalinate. In tutta la regione di Salisburgo la conservazione dell’ambiente è una priorità, come d’altronde in tutta l’Austria: più di un terzo del Paese, infatti, è protetto come parco nazionale o riserva naturale.

Il Salisburghese, dunque, è una meta ideale per gli sportivi, anche quelli più esigenti, con un’offerta illimitata per gli appassionati di montagna e della natura: scalate, trekking, deltaplano, parapendio e rafting. Sono più di 7mila i sentieri marcati, di ogni grado di difficoltà, che si possono fare a piedi: dai colli prealpini alle cime più alte, come il ghiacciaio Grossglockner di 3.700 metri d’altezza con numerosi percorsi alpini.

A nord della valle del Salzach c’è il Pinzgauer Spaziergang, uno dei sentieri di montagna più belli d’Austria che collega tra loro le cime alpine di Kitzbühel. Belli sono anche il percorso Arno, che si snoda per 1.200 chilometri dai laghi delle prealpi ai massicci centrali e ai ghiacciai degli Alti Tauri, e il sentiero delle malghe salisburghesi, 31 tappe per 350 chilometri che collegano 120 malghe tra le montagne del Pongau. E’ sufficiente seguire il simbolo della genziana, il fiore più comune e amato della zona, per scoprire paesaggi incantevoli e fermarsi alle strutture dove si è accolti dai fattori con specialità gastronomiche locali e piatti buonissimi preparati con i prodotti del territorio.

Alcune malghe fanno parte della Via culinaria, itinerario diviso in sette diverse Vie del gusto, ognuna dedicata a un prodotto caratteristico che permette di viaggiare tra ristoranti, fattorie, aziende agricole biologiche e negozi. Ce n’è per tutti i gusti: la via dedicata ai grandi carnivori, ai palati raffinati, ai patiti di formaggi, ai golosi di dolci e l’immancabile Via del gusto per bevitori di birra e grappa. Nella zona del lago Fuschlsee è nata da poco anche una Via culinaria dedicata ai bambini, che partecipano alla realizzazione dei piatti. Il Salisburghese è anche e soprattutto terra di ciclisti con 7mila chilometri di tracciati e itinerari per mountain bike e luoghi dove noleggiare le biciclette.

Esistono alberghi per ciclisti, cinque bikepark – solo per gli amanti delle due ruote – e migliaia di percorsi d’allenamento. La pista ciclabile più spettacolare è senz’altro quella dei Tauri, nel parco nazionale degli Alti Tauri. Si raggiunge in treno con a bordo la bici, si parte da Salisburgo e si scende alla stazione di Zell am See, cittadina medievale ai piedi del monte Schmittenhöhe.

Ad appena tre chilometri ci sono le alte cascate di Krimml, da dove fragorosamente parte la pista che torna a Salisburgo con un itinerario di circa 270 chilometri lungo il corso dei fiumi Saalach e Salzach. Non è necessario compiere tutto il tragitto in un solo giorno: durante il percorso, infatti, si incrociano numerose strutture ricettive per la notte – malghe, baite, rifugi e fattorie – specializzate nell’accoglienza di ciclisti e mountain biker. La pista attraversa borghi e paesaggi incredibili, come la gola Liechtensteinklamm, che si può visitare a piedi attraverso passerelle e tunnel impressionanti fino a una cascata. Un’altra pista ciclabile molto frequentata è quella che segue le tracce di Mozart e che unisce tutte le località legate alla vita del grande musicista austriaco.

Si parte da Salisburgo, si attraversano i laghi salisburghesi, la Baviera e il Tirolo per tornare nuovamente nel capoluogo percorrendo 450 chilometri (ma si può anche accorciare). Altrettanto affascinante è la pista ciclabile del Salzkammergut che costeggia i laghi Fuschlsee e Wolfgangsee, paesaggi collinari e montuosi di grande fascino, immortalati da pittori come Gustav Klimt e musicisti come Gustav Mahler. Unica accortezza: su questa ciclabile si va piano per godersi il paesaggio, fare un bagno nel lago e salutare i tanti ciclisti che la frequentano. Chi vuole correre, invece, può scegliere altri 20 strade create apposta per chi vuole andare veloce, che si estendono dai laghi salisburghesi al massiccio del Dachstein Per maggiori informazioni e per conoscere tutte le offerte dell’estate:

Ti potrebbero interessare anche:

Con la ciaspole tra le meraviglie della bassa Val d'Aosta
Piemonte, una "app" per appassionati cicloturismo
CAPODANNO/ A Londra fuochi d'artificio multisensoriali
Befana: 4mila calze per 4 giorni di festa a Urbania
Un tour su pedali nel Salernitano
Pasqua: dallo scoppio del carro alle lanterne, le celebrazioni da non perdere in Europa



wordpress stat