| categoria: primo piano, Senza categoria

La “minaccia”di Letta, con la crisi di governo si paga L’Imu

“Noi non possiamo più permetterci giochi politici e l’instabilità basata sui giochi politici. I costi dei giochi politici minano la ripresa”. Così il premier Enrico Letta alla festa dell’Udc di Chianciano.”Dal tema stabilità ed instabilità dipende tutto. Se non c’è la stabilità, noi non ce la caviamo e Non c’è alcuna possibilità di farcela. Non me ne frega niente delle prese in giro” ha detto ancora Letta, aggiungendo: “Se il governo cadrà i decreti sull’ Imu non verranno convertiti e quindi i cittadini dovranno pagare l’Imu”.n”Io penso che nessuno si prenderà la responsabilità di mandare all’aria il governo perché è una responsabilità troppo grossa e poi va spiegata agli italiani: bisogna spiegargli perché non si faranno tutte queste cose” ha spiegato Letta. Con la Legge di stabilita’ ci sara’ un ”taglio del costo del lavoro con un intervento sul cuneo fiscale per far ripartire consumi e economia”: ha assicurato. Questo qualora il governo resti in sella, altrimenti ”la legge di stabilita’ la scriveranno – dice – a Bruxelles”.n”Non ho dubbi che se il governo cade la legge di stabilità la scrivono a Bruxelles. Per un motivo molto semplice, che abbiamo la stessa moneta” degli altri Paesi Ue’ ha spiegato .
”Sono assolutamente convinto che mercoledì” quando la Giunta per le Immunità del Senato dovrà votare sul caso Berlusconi, ”non capiterà nulla che metterà in crisi il governo”. Non ci saranno conseguenze “a dispetto del giudizio Giunta. La mia previsione è che non c’è nulla che metta in crisi il governo” ha chiuso Letta

Ti potrebbero interessare anche:

MONTEPASCHI/ Il Pm di Trani sequestra 358 mila euro
IL PUNTO/ La crisi al bivio, o intesa (anche mascherata) con il Pdl o governo del presidente
Bufera alla Asl di Rieti, fuori 54 ausiliari sostituiti con interinali
FOCUS/ Effetto-bonus, per l'Istat metà va a redditi medio alti
Il giallo del traghetto, almeno un centinaio i dispersi
Stadio Tor di Valle, progetto bocciato: ripartire da zero



wordpress stat