| categoria: sport

L’Inter spaventa la Juve poi si spegne, solo 1-1 a San Siro

L’Inter spaventa la Juventus e esce imbattuta dalla sfida con i campioni d’Italia. Il big match di San Siro finisce 1-1. Icardi, tre gol alla Vecchia Signora con la maglia della Sampdoria lo scorso anno, si conferma bestia nera dei bianconeri firmando nella ripresa il momentaneo vantaggio dell’Inter. Vidal raddrizza subito le cose per i bianconeri, ma non basta per i tre punti. Il possesso palla è della Juventus, la prima occasione da gol è dell’Inter alle soglie del quarto d’ora: Nagatomo raccoglie una respinta corta di Pogba sugli sviluppi di un corner e con un sinistro al volo impegna Buffon. È la Juventus a fare la partita, ma la difesa della squadra di Mazzarri sembra già ben rodata e l’attacco della Juventus non punge. I bianconeri riescono a bucare la retroguardia nerazzurra al 18′ con il solito inserimento del centrocampista e Taider frana addosso a Vidal. Rigore? Non secondo l’arbitro Orsato, che punisce un impercettibile tocco di mano del cileno. La prima vera chance per i bianconeri arriva poco dopo la mezz’ora grazie a un’invenzione di Pirlo: il play bianconero trova Pogba a due metri da Handanovic con un lancio millimetrico, ma il sinistro sporco del francese non impensierisce il portiere. Vucinic, recuperato in extremis da Conte, non combina un granchè e lascia spesso Tevez a fare il lavoro sporco. I nerazzurri fanno buona pressione sui portatori di palla e si affidano soprattutto alle ripartenze. Come al 42′, quando Pirlo perde palla in fase di impostazione e innesca il contropiede avversario: Taider da posizione defilata scaglia il sinistro, ma Buffon fa buona guardia sul suo palo. Nella ripresa Conte manda in campo Isla al posto di Lichtsteiner, che nel primo tempo aveva rischiato di prendere il secondo giallo per un’entrata dura su Taider. Il primo cambio di Mazzarri arriva al 68′ ed è proprio il franco-algerino a fare spazio ad Icardi. Mossa azzeccata. L’attaccante tocca un pallone e fa subito centro. È il 73′: Alvarez ruba palla a Chiellini e serve in profondità l’attaccante che col destro a incrociare infila Buffon e aumenta il suo bottino personale contro i bianconeri. La risposta dei campioni d’Italia è immediata e fa infuriare Mazzarri. Al 75′ Asamoah lotta sulla corsia sinistra e va al cross, la difesa dell’Inter si addormenta e Vidal ne approfitta: controllo di destro, sinistro all’angolino e 1-1. Nel finale Handanovic salva la porta dell’Inter sul colpo di testa ravvicinato ancora di Vidal. E sul tap-in sbagliato in maniera maldestra da Isla sfumano le ultime speranze della Juve.

Ti potrebbero interessare anche:

CALCIO/ Non solo Reja e Gasperini: ok il cambio è giusto
NUOTO/ Dramma Thorpe: il campione rischia di perdere un braccio
Kalinic salva la Fiorentina, in pareggio il derby con l'Empoli
Pescara, altro ko . Ma il terremoto spaventa tutti
I giocatori della Lazio per i bambini della Fondazione Santa Lucia
MILAN NELLA POLVERE,TUTTI A RAPPORTO E BIGLIA KO



wordpress stat