| categoria: spettacoli & gossip

Due sacerdoti per sposare Belen, poi balli fino all’alba


Almeno duemila persone assiepate ovunque, dal prato sul fianco della collina alla strada, dove si sono viste madri spingere pericolosamente il passeggino tra la folla pur di conquistare un posto in prima fila. E Belen Rodriguez non si è negata: verso le cinque del pomeriggio, ancora in abiti “borghesi”, la showgirl si è affacciata dalla piccola cappella dello Spirito santo annessa a Villa Giannone, la location in affitto che ha reso Comignago famosa per un giorno.

Saluti, qualche carezza ai bambini, sorrisi e tantissimi applausi, giunti al culmine quando Belen ha mostrato al pubblico il sontuoso braccialetto d’oro e brillanti che aveva al polso: un dono di nozze? Alle cinque la sposa si è ritirata, insieme a madre e sorella, per il rituale del trucco: un’ora abbondante di pennello e pennellini per renderla bellissima (e super fotogenica) quando già aveva indossato il lungo abito color avorio disegnato dal giovane stilista Daniele Carlotta.

Poi l’arrivo sotto il tendone montato nel parco, dove due sacerdoti hanno celebrato la funzione. Altri avevano rifiutato di farlo. E prima delle otto tutti gli ospiti, oltre duecento,

a cominciare da Elisabetta Canalis, avevano già in mano un bicchiere di champagne. A mezzanotte i fuochi d’artificio, dodici minuti senza trasgressioni come prevede l’ordinanza del sindaco. E poi danze fino all’alba: il catering si concluderà con cappuccino e brioche.

Il piccolo centro, 1200 abitanti, è rimasto chiuso alle auto fino alle 2 di notte, come annuncia l’ordinanza del sindaco Piero David affissa un po’ ovunque.

Entusiasti i taxisti di Castelletto Ticino, i due bar e il farmacista che ha il suo negozio proprio all’angolo di vicolo dell’Abbazia, l’unico varco dal quale si intravede un piccolo squarcio del parco di Villa Giannone, dove Belen e il suo Stefano hanno detto sì. C’è anche il piccolo Santiago, figlio della coppia. Nozze “riparatrici” che però non sembrano disturbare nessuno. Tanto meno il parroco don Benigno Sulis, che ha concelebrato il matrimonio insieme a un collega di Torre Annunziata, don Luigi Rossi.

Ti potrebbero interessare anche:

Nuovo album e Sanremo: il ritorno di Raffaella Carrà
SANREMO/ L'incognita Grillo, Fazio: "Non sono preoccupato"
Lady Gaga non ha pace, ora mette in campo Cristo e Gandhi
The Pills rimproverati dal produttore. Valsecchi: "Non accettano le critiche"
Beatrice 'Bebe' Vio testimonial italiana del film 'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali'
VENEZIA: COUNTDOWN PER LA MOSTRA DEL CINEMA CHE FA IL PIENO DI STAR E DI NOVITÀ



wordpress stat