| categoria: salute

Sclerosi multipla, bando internazionale per aiutare la ricerca

È di 1 milione e 125 mila euro il primo impegno economico per finanziare la ricerca internazionale sulle forme progressive di sclerosi multipla, ancora orfane di cure. Il bando è finanziato da Progressive MS Alliance, l’obiettivo è fermare la sclerosi multipla progressiva e dare speranza agli oltre 2 milioni di persone nel mondo. «Questo primo bando, con il quale si avvia un programma di ricerca pluriennale di ampio respiro – si legge in una nota – si articola in due iniziative di finanziamento ‘Challenge Awards’ volta a incoraggiare l’innovazione scientifica in specifici ambiti identificati come prioritari; e ‘Infrastructure Awards’ dedicati alla collaborazione tra ricercatori attraverso l’implementazione di infrastrutture e tecnologie e per la condivisione di dati». Sono previsti sino a un massimo di 75.000 euro per ciascun progetto di ricerca della durata massima di 12 mesi e per un totale di 15 progetti. Un ulteriore finanziamento potrà essere assegnato il secondo anno ai progetti che dimostreranno risultati promettenti e con alta potenzialità di essere tradotti in trattamenti per le forme progressive di Sclerosi multipla. «Questo bando rappresenta una risposta concreta per le persone con sclerosi multipla, il primo passo di un programma di ampio respiro mirato ad accelerare l’individuazione di trattamenti efficaci per le forme progressive», spiega Antonella Moretti, Direttore Generale di AISM, l’associazione è uno dei principali promotori di MS Alliance.

Ti potrebbero interessare anche:

RICERCA/ Il cervello dei bimbi a rischio schizofrenia funziona diversamente
Anoressia e bulimia, un problema anche degli anziani
Pere, spezie, spinaci e pesce nella dieta 'amica' del cervello
Dal pesarsi ogni giorno al fare le scale, si rimane in forma così
Nuovo farmaco sperimentale promettente contro l'asma
Una campagna per spiegare quando e' giusto chiamare il 118



wordpress stat