| categoria: politica

Studenti al Quirinale, la star è Napolitano

Roma - Napolitano inaugura l'anno scolastico con 3000 studenti da tutta Italia

Nel cortile d’onore del Palazzo del Quirinale inondato dal sole, 3 mila studenti arrivati da tutte le parti d’Italia e accompagnati da docenti e capi d’Istituto hanno partecipato all’inaugurazione dell’anno scolastico 2013-2014. Hanno sventolato cappellini, magliette e bandierine tricolore e seguito con con attenzione e trepidazione le oltre 2 ore della cerimonia, resa varia da esibizioni, cori e ospiti d’eccezione del mondo della ricerca, dello sport, della musica e della cultura. Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, osannato come una star, alla fine della cerimonia ha abbracciato i tanti studenti che si sono stretti intorno a lui e che lo hanno praticamente «assediato»: ha baciato alcuni, firmato autografi ad altri sulla copertina della Costituzione che avevano con loro, si è fatto fotografare, ha giocato con i cappellini di alcuni studenti ed ha ricevuto in dono disegni, libri ed una targa. «Siamo arrivate da Novara – spiegano Erika e Giorgia, che frequentano la terza media alla scuola media statale Pier Lombardo – la nostra classe ha proposto un video sulla legalità che è stato premiato. Siamo qui in rappresentanza di tutta la scuola e siamo felici». Con loro, l’insegnante di storia dell’Arte, Patrizia Nonato e il dirigente dell’Istituto, Domenico Bresich. Tra gli studenti – dai bambini della scuola dell’infanzia ai ragazzi delle scuole superiori – anche Giorgio, un ragazzo disabile appena rientrato dopo un Erasmus in Spagna. «All’inizio è stata dura – racconta – ma poi è andato tutto bene. Ho conosciuto molte persone che ora fanno parte della mia famiglia spagnola». La manifestazione ha visto la partecipazione del cantante Claudio Baglioni, che ha cantato «Strada facendo» e «Con voi» e si è intrattenuto poi in un breve colloquio con il capo dello Stato. Sul palco anche l’attore Luca Zingaretti, che ha parlato della figura di Adriano Olivetti, che interpreterà in una fiction che andrà in onda in ottobre su Rai 1. «Apparteneva ad una generazione di imprenditori – ha detto – che hanno fatto tanto per l’Italia. Ho scoperto un uomo che aveva una grande passione ed un volto umano: voleva che gli operai fossero felici di lavorare nelle sue fabbriche. Aveva la capacità di guardare avanti». Tanti i personaggi dello sport sul palco (Tania Cagnotto campionessa per i tuffi, Simone Scocchetti campione per il tiro a volo, Laura Milani ed Elisabetta Sancassani per il canottaggio femminile ed altri) che hanno raccontato la fatica e la passione con la quale hanno vinto le gare. Gli studenti presenti oggi al Quirinale sono stati selezionati attraverso un bando di concorso aperto a tutte le scuole sui temi dell’integrazione, della legalità, della lealtà nello sport, dell’ambiente e del lavoro. Sono arrivate 1.106 proposte e ne sono state scelte 100.

Ti potrebbero interessare anche:

RIFORME/ Letta, temo fibrillazioni, agiremo collegialmente
La fiducia fa bene al Pd. Il PdL perde l'1,1 per cento
Renzi sprona i senatori: "Da voi dipende futuro del Paese". E apre su Italicum


wordpress stat