| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

Claudio Pica (Esercenti) all’attacco, le scelte di viabilità vanno condivise, non possono penalizzare i commercianti

Pedonalizzazione dei Fori Imperiali, Claudio Pica, Segretario dell’Associazione Esercenti Bar e Gelaterie di Roma e Provincia, prende posizione: «Credo che nessuno come noi che ha migliaia di iscritti e molti funzionari commerciali che incontrano quotidianamente moltissimi titolari di pubblici esercizi, possano avere ben chiaro il polso della situazione che è difficile ed in alcuni casi incomprensibile. Come è possibile che una scelta così importante nel Centro storico di Roma non abbia fatto scattare una scelta condivisa , con una vera concertazione, almeno delle associazioni di categorie e con le associazioni dei residenti? Non vorremmo che ancora una volta – prosegue Claudio Pica – che a farne le spese siano i commercianti già provati da una crisi senza precedenti e che in alcuni casi, vedi la Metro C, pagano un prezzo altissimo per scelte a dir poco difficili da comprendere. Mi riferisco – sottolinea Claudio Pica – al solito allungamento dei tempi di realizzazione (da 5 a 10 anni!) e dell’esorbitante costo finale che graverà come sempre sui soliti contribuenti. E’ ora di dire basta a questo stato di cose – rincara la dose il Segretario dell’Associazione – perché nelle aree dei cantieri vi sono esercizi commerciali che da anni hanno visto ridursi drasticamente gli incassi (anche dell’80%) mentre qualcuno ha addirittura dovuto chiudere, senza che alcuna Istituzione si ponesse il problema di un serio e congruo risarcimento, visto anche il solito italico problema dell’allungamento dei tempi di realizzazione. Con una disoccupazione giovanile che oramai supera abbondantemente il 30% e una crisi che morde gli imprenditori, ci attendiamo soluzioni condivise e partecipate ma soprattutto buon senso da parte di quanti poi calano dall’alto decisioni che non fanno altro che dare il colpo mortale a decine di Pubblici Esercizi ed altre categorie commerciali che invece avrebbero bisogno di aiuti e concretezza e sicuramente non di ostacoli e vessazioni di ogni tipo. Ribadiamo il nostro appello e la nostra disponibilità ad un incontro con il Sindaco e gli Assessori di Roma Capitale – conclude Claudio Pica – affinchè si possa parlare di una categoria che dà lavoro a migliaia di persone e che in un momento di crisi dovrebbe essere supportata per creare ricchezza e non aiutata a morire!».

Ti potrebbero interessare anche:

I tifosi twittano pro -Zeman: insegna il 4-3-3 agli angeli, magari ti danno retta
Mafia Capitale: Di Maio, "Noi pronti a governare Roma"
Ostia, blitz dei vigili al mercato: fuorilegge due bancarelle su tre
Professore bacia allieva tredicenne: condannato a tre anni
Il nuovo regolamento? Da buttare.Taxi in rivolta, pronti allo sciopero
Tmb Rocca Cencia, i camion Ama rallentano lo scarico dei rifiuti e la raccolta si inceppa



wordpress stat