| categoria: sport

E sono cinque consecutive Roma-record schianta la Samp a Genova

Bella e armonica, elevato alla quinta. La Roma di Garcia porta a casa vittoria e primato con una striscia di cinque vittorie consecutive, l’ultima della quale stasera al Ferraris contro una Sampdoria dignitosa ma che ha mostrato minori qualità individuali. E così la Roma adesso guarda tutti dall’alto, cosa questa che a quanto pare rende molto bene sul piano tattico. Certo che Garcia si poteva risparmiare di andarsi a vedere la partita dall’alto della tribuna ma tant’è. È stata la serata della magia, questa per i giallorossi, che si confermano attenti e metodici nel primo tempo e letali nella ripresa. Il primo tempo al Ferraris tutto sommato equilibrato. I giallorossi hanno fatto la partita, con un centrocampo più manovriero e un Maicon che, fino all’infortunio, ha fatto la differenza ma che hanno faticato a impensierire Da Costa mentre la Samp di rimessa si è resa pericolosa per le improvvise ripartenze. Due le azioni pericolose, entrambe firmate Gabbiadini: al 21′ pt con una palla girata da 20 metri e al 31′ un sinistro su punizione. Ma in entrambe le azioni si trova di fronte un attento De Sanctis. Il centrocampo della Roma manovra tranquillamente e la Samp si difende dalla pressione a cinque con Gavazzi che scala e trova spesso la ripartenza. Ma è come se gli uomini di Garcia stessero prendendo le misure. E si va al riposo a reti inviolate. Nel secondo tempo, la Roma passa al 4-2-3-1 con Pjanic dietro a Borriello. E adesso è la Roma che si proietta in avanti, con uno spettacolare Gervinho che si fa spesso pericoloso. Suo l’assist per Pjanic al 7; st che finisce di poco oltre la traversa, sue le incursioni in area blucerchiata. I doriani si difendono come possono ma il brasiliano è inarrestabile. Al 10′ per un fallo su Marquinho Garcia si fa cacciare da Calvarese (proteste). Rossi manda dentro Bjarnason per uno stanco Wszolek e la Roma cala il jolly Totti per Marquinho. Ma la magia, di lì a poco, la fa Benatia: al 21′ st triangola sulla trequarti con Pjanic, dribbla due doriani, viene atterrato in area da Gastaldello e, facendo perno sul corpo, tira da terra infilando la sfera di sinistro a fil di palo alla destra di Da Costa. La Samp tenta la reazione ma non riesce. Rossi inserisce Pozzi per De Silvestri tentando il tridente e al 34′ ancora De Sanctis si rende protagonista su un cross dalla sinistra di Costa. su punizione dalla sinistra di Totti, Pjanic di sinistro in girata colpisce il palo ma è in fuorigioco. Il gol è nell’aria e al 44′ st Totti, con un contropiede da manuale smarca in area sulla sinistra Gervinho. Il brasiliano inserisce il mirino e di sinistro di precisione sul primo palo batte Da Costa. La Samp, che ha combattuto fino alla fine Sansone cerca e non trova il gol della bandiera nel recupero -, finisce in 10 per l’espulsione di Barillà e la Roma-record se ne va dal Ferraris, capolista e contenta.

Ti potrebbero interessare anche:

BASKET NBI/ Bryant quarto marcatore di sempre
Brutta Italia, spaventata dall'Armenia. Pari (2-2) grazie a Balotelli
Milan, ora Seedorf rischia l'esonero. El Shaarawy pronto a tornare
CALCIO/Riquelme debutta con Argentinos Juniors con gol vittoria
Super azzurre fanno tris ad Aspen, è record Italia
FIORENTINA ROMPE DIGIUNO,TRIS A SASSUOLO PER EUROPA



wordpress stat