| categoria: Senza categoria, turismo

Asiago in festa per la Transumanza

Si rinnova il 29 settembre il rituale ritorno delle mandrie dalle malghe sull’Altopiano di Asiago. Di buon mattino, dopo la mungitura, a Malga Campomezzavia il bestiame di Alberto Rigoni Camplan, socio produttore di latte della cooperativa Caseificio Pennar Asiago, prende la strada di casa, trotterellando verso la stalla dell’azienda agricola, situata ad Asiago in via Camplan. La tradizione vuole che la data della demonticazione corrisponda con il giorno di San Matteo, patrono di Asiago e dei daziari: il 21 settembre. In realtà, oggi al malghese viene data maggiore elasticità, dando la possibilità di gestire il giorno del rientro dall’alpeggio. In Altopiano, fra le diverse malghe il dislivello supera i 1.000 metri e quindi possono essere diverse le tempistiche e le necessità degli allevatori. Il signor Alberto Rigoni Camplan ha deciso che il giorno dello “Scargar Malga”, da dedicare all’attività di demonticazione, sarà quello di domenica prossima.
Per valorizzare il lavoro di Rigoni Alberto Camplan e degl’altri soci, che d’estate lasciano il bestiame libero di pascolare, il caseificio Pennar Asiago riconosce un forte incentivo economico sul prezzo del latte proveniente da mucche al pascolo e recentemente ha creato una linea di prodotti ottenuti esclusivamente da latte estivo di pascolo, a filiera certificata, con il nome di “Grün Alpe Pennar”. Le bovine appartenenti a questa filiera, realizzata in collaborazione con l’Università di Padova e la Spettabile Reggenza dei Sette Comuni, per tutta l’estate pascolano attivamente la flora spontanea dei verdi pascoli dell’Altopiano. La filiera “Grün Alpe Pennar” è stata realizzata in modo da garantire la tutela ed il miglioramento della biodiversità vegetale ed animale dei pascoli e fornisce, per circa quattro mesi all’anno, quantità limitate di latte d’alpeggio. Che si tratti di Pressato, Allevo o Stravecchio, i formaggi “Grün Alpe” sono caratterizzati dal colore decisamente giallo paglierino e da una formula vitaminica di grande interesse nutrizionale, oltre che di straordinario richiamo per la sfera dei sensi: dal profumo al gusto, con un corredo aromatico d’eccezione, grazie alla maturazione su tavole di abete rosso. Per gli appassionati della buona tavola, Pennar Asiago significa squisiti sapori antichi, espressione della più grande tradizione e cultura casearia.

Ti potrebbero interessare anche:

El Shaarawy, nessuna incompatibilità con Balotelli
In viaggio sulle Orobie, con Van de Sfroos e Simone Moro
Proteste e denunce a Tianjin. Chiesti risarcimenti
Eritreo con scabbia cerca di fuggire dall'ospedale e muore
Prima serata orvietana per “Risate&Risotti”
Alzheimer, composti della cannabis utili per trattare la malattia



wordpress stat