| categoria: economia, Senza categoria

CRISI-2/ In otto mesi chiuse 50mila imprese di commercio e turismo

Il 2013 è ancora un anno nero per il settore del commercio e turismo. Nei primi 8 mesi, hanno chiuso i battenti 50 mila imprese, con 32 mila cessazioni nel commercio e 18 mila nel turismo. Considerando l’avvio di nuove attività, il saldo è negativo di quasi 20 mila unità. Se continua così, a fine 2013 si saranno perse per sempre 30 mila imprese e almeno 90 mila posti di lavoro. È questo il quadro che emerge dai dati diffusi dall’osservatorio di Confesercenti sul commercio e turismo. Complessivamente, nei primi otto mesi dell’anno si registra nel commercio al dettaglio in sede fissa un saldo negativo di 14.246 imprese, a fronte di 18.208 nuove aperture e 32.454 chiusure. Soffrono anche le attività di alloggio e ristorazione, che perdono per sempre 5.111 attività, con 12.623 nuove imprese e 17.734 cessazioni.

Ti potrebbero interessare anche:

Cipro, corsa contro il tempo per evitare la bancarotta
C'è il sole, romani in fila sul litorale. Spiagge piene di detriti
MPS/ Mussari condannato a 3 anni e mezzo, il titolo crolla
Passoscuro al tempo della Dolce vita di Fellini
JOBS ACT/ Da maggio al via "Naspi", chi guadagna, chi perde
Euro 2016, Islanda Ungheria 1-1, magiari pareggiano al 90'



wordpress stat