| categoria: gusto, Senza categoria

Pasta La Molisana cresce, +148,2% in un anno

“La Molisana” protagtonista alla 15/a edizione de “I primi d’Italia”, il festival nazionale dei primi piatti, che si è svolto a Foligno (Perugia) da 26 al 29 settembre. Cento anni di storia, con una prerogativa che accomuna solo il 10% delle aziende nel settore agroalimentare: gestire l’intera filiera della pasta, dal chicco di grano alla tavola; un trend in continua crescita, investimenti, sperimentazione e ricerca.
È la fotografia del pastificio “La Molisana” di Campobasso, che prosegue la sua ascesa nei mercati mondiali grazie all’ impegno e alla dedizione del Gruppo Ferro (Rossella, Flavio, Giuseppe e Francesco), storica famiglia di mugnai con una tradizione centenaria ed una credibilità in campo internazionale costruita nel corso degli anni.
Idee chiare, dunque, e obiettivi precisi. “Il primo, che anticipo con entusiasmo – commenta l’Ad Giuseppe Ferro – è un nuovo prodotto, sconosciuto sul mercato italiano, che stiamo testando e che vedrete a Natale. Una sorpresa per i nostri consumatori per la quale vi dico soltanto che deriva sempre dalla filiera grano-pasta”.
Ecco i ‘numeri’: dal 2011, anno in cui il Gruppo Ferro ha acquisito il pastificio, si è registrata una crescita esponenziale che si è attestata al +148,2% (vendite in valore riferite al 2012 e al canale Iper+ Super+ Isp – Dati Symphony – IRI Group). Il 2011 ha visto le quote di mercato registrare una crescita notevole: in Italia si è passati, per la quota a volume, dallo 0,3% di aprile 2011, al 4,0% di febbraio 2013. La distribuzione ponderata è passata dal 13% (2011) al 52% (2013). Anche per l’estero i risultati raggiunti sono premianti: l’attività del 2012 è stata chiusa con un +75%, incrementando da 30 a 50 il numero dei Paesi di esportazione. In particolare Giappone, Usa, Brasile, Sud Africa, Russia, Paesi Baltici.
“Sono tasselli che premiano la nostra strategia di rilancio – commenta Giuseppe Ferro – siamo convinti che l’estero ci darà ancora molte soddisfazioni, al pari del mercato interno nel quale continuiamo a crescere da un anno e mezzo”. Il Gruppo Ferro ha una portata molitoria di 550 t/g, lavora su 10 linee produttive, 15 linee di confezionamento per un totale di 440 t/g ed ha una capacità di stoccaggio pari a 280.000 tonnellate. Nel biennio 2012-2013 ha investito circa 15mln di euro per innovare.

Ti potrebbero interessare anche:

Boccassini insiste: per Berlusconi non c'è "legittimo impedimento"
Costi della politica: 'avvisi' a sei consiglieri provincia Catania
Operazione "bolle di sapone", sequestrate centomila confezioni di prodotti igienici falsi
PONTINO/ Turismo, mercato immobiliare ko: gli affitti crollano del 25%
Crognaleto e Venezia 'sorelle del gusto'
Raddoppiate in dieci anni le famiglie in povertà assoluta



wordpress stat