| categoria: In breve

Pussy Riot: Nadejda in ospedale

Dopo una settimana di sciopero della fame, sono peggiorate le condizioni di salute della Pussy Riot Nadejda Tolokonnikova che oggi è stata ricoverata in ospedale. Due giorni fa, l’attivista, condannata nell’agosto 2012 a due anni di carcere (la pena finirà a marzo 2014) insieme con le altre due componenti della band per aver eseguito una “preghiera punk” anti-Putin nella cattedrale di Mosca, era stata trasferita nell’infermeria della prigione e le sue condizioni di salute erano state definite “pessime”. Nadejda Tolokonnikova, 23 anni, sposata e madre di una bimba di 5 anni, e’ in sciopero della fame dal 23 settembre.

Ti potrebbero interessare anche:

In fuga dal Sud al Nord (17%) per farsi curare
TARQUINIA/ Imprenditore nautico si impicca nella sua azienda
ROMA/Allarme voragine a Vigna Stelluti
Uber: Francia, dal primo gennaio stop a nuove 'licenze'
Marò, Latorre lascia l'ospedale sarà trasferito in un'altra struttura
EDITORIA/ Per la "Voce di Romagna" un buco di 12,7 milioni



wordpress stat