| categoria: Dall'interno, Senza categoria

Maltempo, esondazioni e allagamenti al Centro e a Sud

Allagamenti, fiumi straripati, famiglie evacuate dalle abitazioni o salvate in extremis perchè intrappolate in auto, e due dispersi, un uomo e il figlio di 6 anni, nel Grossetano, dove è esondato il torrente Fratello: questo il drammatico bilancio delle piogge che si sono abbattute nelle ore scorse sull’Italia. Ad essere compite, in modo particolare, sono state la Toscana, l’Umbria, il Lazio e la Campania. Il maltempo che si è abbattuto sul Grossetano – oltre ai due dispersi, che sono di nazionalità svizzera – ha provocato danni anche alla linea ferroviaria: è rimasta infatti interrotta per tutto il giorno la linea regionale Siena-Grosseto e Ferrovie ha predisposto un servizio sostitutivo di pullman tra Siena e Grosseto. Ventitrè persone sono state evacuate per precauzione dalle loro abitazioni sempre nel grossetano, mentre sono oltre una trentina gli interventi eseguiti in provincia di Perugia dai vigili del fuoco per gli allegamenti e gli alberi caduti in seguito al maltempo: hanno riguardato soprattutto la zona del Trasimeno, ma anche quella di Marsciano e Perugia. Smottamenti, allagamenti nelle abitazione con l’ acqua che ha raggiunto anche due metri, fango sulla sede ferroviaria: nel Lazio il maltempo si è abbattuto soprattutto sul litorale, ed in particolare sui comuni di Anzio e Nettuno, dove sono intervenuti agenti della polizia, vigili urbani e anche i vigili del fuoco del comando provinciale di Roma che hanno ricevuto oltre 30 richieste di intervento per abitazioni, garage, cantine, vani ascensori e negozi allagati. Il fiume Amaseno, in provincia di Frosinone, è in piena ed è già straripato in alcuni punti. Oltre 100 interventi di soccorso sono stati effettuati nella notte dai vigili del fuoco tra Napoli e provincia a causa della forte pioggia. Numerosi gli allagamenti di scantinati. I pompieri sono stati chiamati a liberare due ambulanze bloccate nell’acqua nella zona orientale della città, e nel quartiere di Ponticelli e che trasportavano ammalati in codice rosso. Diversi gli interventi per auto bloccate. Un automobilista di 53 anni, che era rimasto intrappolato all’interno della propria auto in quanto era finito in una pozza d’acqua alta circa un metro e mezzo, è stato messo in salvo dai poliziotti che si sono lanciati in acqua. L’uomo è in stato di shock. A Monteforte Irpino (Avellino) due anziani coniugi sono rimasti intrappolati all’interno della loro abitazione, invasa da mezzo metro di acqua, fango e detriti. Per liberarli, si è reso necessario l’abbattimento di un cancello che separava l’abitazione dal giardino. Allagamenti e uno smottamento, anche se di dimensioni limitate, a Ischia (Napoli) per i forti temporali della notte. La chiesa di Marina Grande a Procida (Napoli) è stata allagata dalla pioggia intensa ed il parroco ha richiamato l’attenzione dei fedeli suonando le campane. Nel tardo pomeriggio violenti temporali si sono abbattuti su alcune zone della Sicilia: quindici chilometri di coda sono stati registrati sull’autostrada Palermo-Mazara del Vallo a causa di un nubifragio che ha colpito il palermitano. Le previsioni dicono che le piogge nei prossimi giorni colpiranno nord e sud fino a martedì, e dopo una breve tregua mercoledì, da giovedì arriverà una perturbazione fredda dal Nord Europa. A Venezia per domani si prevede, alle 12,25, la prima acqua alta della stagione, con 1105 centimetri di altezza sul medio mare.

Ti potrebbero interessare anche:

LODO MONDADORI/ La guerra di Segrate arriva in Cassazione
Lista Marchini, oltre seimila firme per la campagna "Basta farci male"
Ottimo studente, ma porta le treccine: studente sospeso da scuola
TERRORISMO/ Da erede di Bin Laden a capo dell'Isis, chi è Al-Baghdadi
Gentiloni difende in Parlamento i soccorritori di Rigopiano e la Protezione Civile
DIETRO I FATTI/ Puglia, “nero “da record



wordpress stat