| categoria: Senza categoria, turismo

Turismo, cresce l’outdoor. Nel 2016 mercato da 4,7 miliardi

Per capire le dimensioni del mercato dell’outdoor e del gardening in Italia, basta pensare al fatto che il vivaismo fattura più dell’export di olio e di vino, due dei simboli del made in Italy nel mondo. Nel 2011, infatti, il consuntivo aggregato del settore era di 4,5 miliardi di euro, di cui 1,3 relativo agli arredi outdoor. Un dato in costante crescita che per il 2016 dovrebbe raggiungere quota 4,7 miliardi. I dati sono stati presentati durante ‘Sun’, il salone di riferimento in programma a Rimini Fiera fino a martedì. «Le aziende italiane sono le più importanti del mondo e esportano in 56 paesi», sottolinea Novella Cappelletti, che per il salone riminese cura ‘New gardens for the city lifè, un workshop dedicato alla riqualificazione e alla progettazione di ambiti verdi innovativi. I dati italiani, d’altronde, si inseriscono in un mercato europeo che nel 2011 sfiorava quota 55 miliardi, con una crescita annua del 3%, in tendenza con l’andamento mondiale del settore: «Capitalizzare in opere verdi di qualità è un investimento redditizio e non una spesa improduttiva», prosegue Cappelletti, ricordando che «il verde valorizza gli immobili, abbatte i rumori, cattura l’inquinamento: tutte azioni con impatto positivo per il turismo

Ti potrebbero interessare anche:

IGNobel anche ai ricercatori italiani. Sulla luna si può camminare sull'acqua? In teoria è possibile
Taranto, ferita dal convivente non lo denuncia. Lui la uccide il giorno dopo
NAPOLI-MILAN/ Incidenti vicino al S.Paolo, data alle fiamme un'auto della polizia
OSTIA/ Quel villaggio turistico va demolito, è abusivo
METRO C/ A Roma scoppia il caso, 13 indagati per truffa, anche l'ex assessore
SICUREZZA: RIBELLI M5S SI PIEGANO A TREGUA CON LEGA, 'MA DL INDIGERIBILE'



wordpress stat