banner speciale sanremo 2020
| categoria: riceviamo e pubblichiamo

Quando i Rom buttano il cibo donato dal Governo…

Da Damiano Angeli, di Roma, riceviamo e pubblichiamo:

Buonasera,scrivo a voi questo messaggio con la speranza che lo diffondiate nella vostra pagina e per aprire gli occhi delle gente anche nelle altre pagine dove avete dei contatti.
Io sono delle periferia est di Roma,precisamente di Tor Tre Teste,quartiere dove vivo da quando sono nato,17 anni. In tutta la mia esistenza,fino a 2/3 anni fa,la vita nel quartiere era serena,fin quando negli ultimi anni hanno messo dei clandestini/rifugiati politici in un complesso di abitazioni nel quartiere,su una strada principale della zona e non (via Prenestina). Oltre agli innumerevoli casi di reati legati a loro e alla piccola comunità rom che é presente nel mio quartiere,poco tempo fa ho notato come vedete nella foto che ho allegato,del cibo ancora impacchettato nel cassonetto all’esterno del complesso riservato ai clandestini,che non scordiamo che percepiscono dallo stato,cioè da noi circa €45 giornalieri oltre che all’alloggio nei rispettivi stabili. La cosa mi ha mandato su tutte le furie,siamo arrivati al punto che un operaio medio italiano che paga regolarmente le tasse arriva a malapena a fine mese se tutto va bene,e questi personaggi si permettono di buttare il cibo che NOI gli procuriamo.
Ecco,vi chiedo di far girare tutto ciò,di far sapere a più persone possibile ciò che accade. Grazie. Insomma, una struttura costruita per loro, un servizio mensa e chissà quante altre cose hanno che paghiamo noi.

Ti potrebbero interessare anche:

Alitalia, sogni elettorali
Quel primario di Tor Vergata fa discutere. Parentopoli?
METRO/ Quel giornale nella cabina del conducente, comunque pericoloso
Quel rom pescato con 23 chili di materiale ferroso nel carrello è un fenomeno
Policlinico Umberto I, la replica del sindacalista della Fials medici
Quando una società sportiva "sequestra" un minore



wordpress stat