| categoria: salute

Smog nemico delle donne incinta, più alto il pericolo di ipertensione

Le donne incinta che vivono in città con livelli elevati di inquinamento atmosferico hanno una probabilità più alta, dal 12 al 24%, di sviluppare l’ipertensione arteriosa rispetto a chi vive in insediamenti più salubri. A rivelarlo è uno studio dell’Università della Florida pubblicato sulla rivista ‘Journal of Epidemiology and Community Health’. È risaputo che una donne in gravidanza su dieci sviluppa una pressione alta durante il periodo di gestazione. Ma secondo i ricercatori «l’inquinamento atmosferico ha un certo impatto sul rischio di andare incontro all’ipertensione gestazionale». La ricerca ha esaminato 22.000 donne che hanno partorito a Jacksonville (Florida) tra il 2004 e il 2005. Solo il 5% ha sviluppato una pressione molto alta durante la gravidanza. Ma i ricercatori hanno confrontato questi dati con i livelli di inquinamento atmosferico delle zone di residenza. Ebbene, chi era vittima dello smog urbano ha avuto una probabilità dal 12 al 24 % più elevata di sviluppare l’ipertensione rispetto alle coetanee con una minore esposizione a gas e scarichi inquinanti.

Ti potrebbero interessare anche:

Arrivano i pacemaker "iniettabili", grandi come caramelle
Ridere fa dimagrire e non è uno scherzo, si bruciano calorie
Tumori, dalla spossatezza alla perdita di peso: dieci segnali da non sottovalutare
Carote, cavolo riccio e patate dolci contro la demenza
Virus Aids sparito da otto anni in bimba nata sieropositiva
Dopo un ictus cerebrale anche deglutire può diventare difficile



wordpress stat