| categoria: politica

Lo sfogo della Pascale, hanno infangato la mia storia d’amore con Berlusconi

È indignata per gli attacchi personali e al suo uomo. È addolorata per una vicenda allucinante, perchè è stata violata la privacy. Il giorno dopo le rivelazioni di Michelle Bonev alla trasmissione di Michele Santoro, Francesca Pascale, raccontano, appare demoralizzata e profondamente ferita per quanto accaduto nella puntata di ‘Servizio Pubblicò. Io e il presidente Berlusconi ci amiamo sul serio, nessuno può pensare di distruggere e infangare così la nostra storia d’amore, si sarebbe sfogata la Pascale con chi ha avuto modo si sentirla in queste ore a palazzo Grazioli. La giovane fidanzata di Silvio Berlusconi è determinata a difendere fino in fondo le sue ragioni e con l’avvocato Paola Rubini dello studio legale Ghedini sta mettendo a punto le contromosse e la strategia difensiva. Sul tavolo c’è l’ipotesi di chiedere un risarcimento danno record di 10 milioni di euro a Santoro, alla stessa Bonev e Urbano Cairo, editore di La7, per le affermazioni che su di lei ha fatto in trasmissione l’attrice bulgara. In via del Plebiscito considerano le parole della Bonev un modo per colpire il leader di centrodestra Berlusconi, proprio in un momento delicato della sua vita politica e condannano senza mezzi termini l’operato di Santoro, che si sarebbe prestato a questa operazione di disinformazione. Il Cav preferisce tacere ma ai suoi avrebbe manifestato tutta la sua amarezza per la vicenda. Questo non è il modo di fare informazione, ancora una volta vogliono attaccarmi, anche negli affetti, sarebbe stato il ragionamento fatto dall’ex premier.

Ti potrebbero interessare anche:

Pd, in scena rottamatori e rottamandi. Prevale l'unità
Renzi: 'Avanti come un rullo, il patto con FI reggerà'
Rom, Alfano: "Espellere i nomadi che non sottoscrivono un patto con lo Stato"
Consip, il presidente dimissionario Ferrara è indagato dalla procura di Roma
Ministri a cinque stelle, Di Maio lancia un generale dei CC
Nessuna maggioranza possibile in Parlamento, situazione bloccata



wordpress stat