| categoria: In breve, Senza categoria

L’ex maggiordomo di Palazzo Grazioli: inaugurerò il mio ristorante con Berlusconi

«Ho realizzato un sogno che avevo nel cassetto. Il presidente Berlusconi mi ha aiutato in questa avventura…». Per quasi 25 anni maggiordomo di Silvio Berlusconi a palazzo Grazioli, oggi Alfredo Pezzotti ha aperto un ristorante nel centro storico di Roma, in via Metastasio, a pochi metri dai palazzi del potere. Si chiama ‘Il palato di Alfredò e sul biglietto da visita c’è una caricatura del proprietario in ‘divisa da lavorò con il classico pinguino a due ‘codè e tovagliolo sul braccio. Ancora non c’è stata l’inaugurazione ufficiale, perchè attende l’arrivo del Cavaliere: «Senza di lui non ci sarà nessun taglio del nastro, gli devo tanto. È sempre molto impegnato, ma mi ha promesso che appena si libererà sarà mio ospite», assicura all’Adnkronos. Pezzotti non vede l’ora di fargli provare la sua specialità, gli ‘ammogliati di Alfredò: una pasta e fagioli casareccia con maltagliati integrali fatti in casa e cannellini di Atina Dop spruzzati con il pecorino romano. Nel menu ci sono anche le mezze maniche «ribattezzate ‘3M’, vale a dire, ‘amatriciana a modo miò, spiega, »perchè hanno una particolarità: la pancetta tagliata a cubetti viene marinata nel vino bianco per 24 ore e poi si aggiunono il peperoncino e la ‘paccatellà napoletana, ovvero i pomodorini del Piennolo dell’area vesuviana«. Tra i dolci incuriosisce il ‘fai tù, una mezza pera al bergamotto ricoperta di cioccolato di Modica, accompagnata da una pallina di gelato alla vaniglia e croccante. La cucina è curata in collaborazione di Fabio Campoli e del Circolo dei Buongustai. In attesa del Cav, racconta l’ex butler di casa Berlusconi, «già vari parlamentari pidiellini si sono affacciati in sala per assaggiare la mia cucina. Di casa è Fedele Confalonieri», uno degli amici storici del leader azzurro. «Berlusconi mi ha consigliato di inserire il menu tricolore. Quando verrà qui e assaggerà i nostri piatti, certamente mi suggerirà qualche pietanza e una la dedicherò a lui», anticipa. I maligni dicono che sia stato allontanato da via del Plebiscito nel maggio scorso per dissidi con la compagna di Berlusconi, Francesca Pascale, ma Pezzotti «smentisce categoricamente» queste voci: «Non ho mai litigato con nessuno, mai avuto problemi con Francesca, anzi ne approfitto per invitarla da me. E non c’è stata nessuna incomprensione con il presidente Berlusconi, ho deciso insieme a lui di dedicarmi a questa nuova attività».

Ti potrebbero interessare anche:

MOSTRE/A Forlì La storia del Liberty, uno stile per l'Italia moderna
Sciatore francese contro albero, morto sul colpo
Roma, scambio di provette: una donna ha in grembo due gemelli non suoi
MANCHESTER/Falso pacco bomba a bordo di un aereo, un arresto
Riciclaggio attraverso money transfer, 18 arresti
Pompei: sfregiato l'affresco di Bacco e Arianna



wordpress stat