| categoria: politica

SICUREZZA/ La scorta ai politici? Spesso solo status symbol . A Roma impiegati 1200 agenti

La scorta è un privilegio? Solo a Roma, si calcola siano circa 1.200 gli uomini della Polizia impiegati in questo servizio, per una spesa complessiva che ammonta a circa 120 milioni l’anno. Sono dati resi noti da ‘Quinta colonnà in onda in prima serata su Rete Quattro. Nel servizio alcuni agenti della Capitale denunciano l’utilizzo delle scorte da parte di alcuni politici. «La scorta è uno status symbol, ma anche un ottimo modo per andare in giro senza pagare un mezzo o senza avere problemi di parcheggio o di traffico -sottolinea un agente intervistato nel corso del servizio-. Se si deve andare a fare la spesa, è giusto che uno che deve essere protetto, lo sia anche quando va a comprare le mozzarelle. Un altro conto è sentirsi chiedere di andare a comprare il giornale o il pane dal fornaio o addirittura di accompagnare con la macchina di servizio un amico, mentre la persona scortata se ne sta a casa».

Ti potrebbero interessare anche:

SCHEDA/ Governo di minoranza, in Europa non è una novità
Prepensionamenti degli statali, la Madia insiste: staffetta generazionale
Renzi, sinistra "grillina e leghista", la sfida sul Sud
Referendum: Gentiloni, sul voto degli italiani all'estero è stata applicata la legge
Terremoto, sì del Cdm al decreto. Gentiloni: non aspettiamo ok Ue
Sei settimane e si chiude per ferie, la corsa del Parlamento



wordpress stat