| categoria: Roma e Lazio

Gramazio attacca Zingaretti, la Regione rischia di perdere milioni di euro

«Da giorni assistiamo al tour del presidente Nicola Zingaretti presso le varie sedi territoriali della Camera di commercio, nelle quali tenta di spiegare le sue linee guida per lo sviluppo della Regione. Mentre continua nelle sue dichiarazioni d’intenti e nelle solite promesse, la Regione rischia di perdere i fondi per l’edilizia sanitaria, che possono ammontare anche a 300 milioni di euro». Lo dichiara il Capogruppo Pdl alla regione Lazio Luca Gramazio. «Infatti, la legge nazionale 67/88 prevede un fondo nazionale proprio per l’edilizia sanitaria a disposizione delle Regioni – aggiunge – Per accedere a questi fondi le Regioni devono presentare il programma degli interventi, che viene verificato dal Ministero dell’Economia e della Salute. Poi, in Conferenza Stato-Regioni viene approvato il Piano e vengono destinate le risorse per i progetti. Ad oggi, però, il Lazio non ha presentato un suo programma degli interventi, col serio rischio di perdere l’opportunità di accedere a tali fondi, che ammontano a centinaia di milioni di euro. Dal momento del suo insediamento, circa 8 mesi, Zingaretti non è stato in grado di portare all’attenzione del Mef il programma delle opere sanitarie, totalmente dimenticato dalla politica regionale. È allucinante che il presidente abbia rinunciato a competere, rinunciando allo stesso tempo a risorse che sarebbero state di rilevante importanza per il nostro territorio». Per Gramazio inoltre «a rendere ancor più grave l’immobilismo di Zingarett, è il fatto che l’Area Investimenti in Edilizia Sanitaria della Regione non ha più un responsabile dallo scorso giugno. Questo significa che, da quasi cinque mesi, sono fermi circa 20 milioni di euro, già in cassa in Regione, che però non vengono utilizzati per i cantieri in corso. Questo crea pesanti difficoltà per le aziende, che rischiano di dover sospendere i lavori, senza la possibilità di pagare gli stipendi dei dipendenti. Senza pensare alle ricadute negative su tutto l’indotto. Come si fa a parlare di rilancio economico, quando poi si sprecano simili opportunità? Questa è efficienza, ottimizzazione?».

Ti potrebbero interessare anche:

Il sindaco: useremo le auto blu per il trasporto dei disabili
Staccano il rame da una grondaia, arrestati
Controlli sulla movida nella Capitale: arresti e denunce tra San Lorenzo e Monti
RIFIUTI/Civita, a Bracciano serve ampliamento discarica e impianto
Incontro Lombardi-Gabrielli, sul tavolo anche i tempi stretti del Giubileo
Acea caos, maximulta dell'Antitrust



wordpress stat