| categoria: In breve

Domani torna l’ora solare

Domenica 27 ottobre torna l’ora solare, sostituendo l’ora legale che ci ha accompagnato dall’ultimo weekend di marzo. Per i paesi che adottano il fuso orario dell’Europa centrale come l’Italia, quando scattano le ore 3 di notte si riporta l’orologio indietro di un’ora, cioè l’ora che inizia alle 2:00 e termina alle 3:00 viene ripetuta due volte, tornando così all’ora solare.

Questi orari sono stati scelti perché sono quelli in cui la circolazione dei treni e degli altri mezzi pubblici è ridotta al minimo e quindi si minimizzano i disallineamenti rispetto agli orari giornalieri programmati. Per molti è solo il giorno dell’anno in cui si dorme un’ora in più, ma il cambio di orario nasce per una questione di risparmio energetico e consumi.

L’ora legale è stata introdotta per sfruttare maggiormente la luce naturale, consentendo un risparmio energetico grazie al minore utilizzo dell’illuminazione elettrica. Ma il risparmio è reale? Si stima che l’ora legale introdotta il 31 marzo e che resterà in vigore fino a domenica 27 ottobre, per il 2013, avrebbe garantito un risparmio complessivo dei consumi di energia elettrica pari a 543,8 milioni di kilowattora. In bolletta, considerando che un kilowattora costa in media al cliente finale circa 16,6 centesimi di euro al netto delle imposte, la stima del risparmio economico relativo all’ora legale per il 2013 è pari a oltre 90 milioni di euro. Che in periodo di crisi è un toccasana per le tasche dei contribuenti. (Meteomagazine.it)

Ti potrebbero interessare anche:

Perugia, maxi evasione da 5 milioni di euro. Denunciato un imprenditore
VITERBO/ Visita lampo di Letta alla macchina di S.Rosa
Littizzetto, pausa ma non lascio Fabio
Tridente, al via la rivoluzione pedonale. Marino: “Sarà salotto di Roma”
Parma, Cassano urla e insulta? I compagni smentiscono
Ucraina, exit poll: schiacciante maggioranza filo-Ue



wordpress stat