| categoria: sport

F1/ Vettel trionfo in India. E’ poker mondiale

Vettel trionfa in India e conquista il quarto titolo mondiale consecutivo. Al secondo posto in India Nico Rosberg (Mercedes) ed al terzo un eccezionale Romain Grosjean (Lotus) che sulla griglia di partenza era al 17/o posto. Quarto Felipe Massa, con la prima Ferrari, mentre Fernando Alonso si e’ classificato 11/o, non riuscendo ad entrare nella zona punti. Oltre al 4/o titolo iridato per Vettel, la Red Bull conquista anche matematicamente il titolo costruttori.

Sebastian Vettel si e’ inchinato davanti alla sua Red Bull, ferma dopo il traguardo del Gp dell’India per ringraziare la sua fida monoposto che dal 2010 gli consente di chiudere davanti a tutti, prima di salire le scale per raggiungere il podio.

“E’ una vera emozione raggiungere campioni come Fangio, Schumacher e Prost”, ha detto Sebastian Vettel dal podio del Gran Premio dell’India che lo ha incoronato per la quarta volta consecutiva campione del Mondo. “Sono senza fiato – ha aggiunto il tedesco -, terminata la gara mi sentivo completamente svuotato e assolutamente felice. La vittoria mi ha dato un’enorme soddisfazione, questo circuito mi piace molto (ha vinto tre edizioni su tre, ndr) e mi dispiace che l’anno prossimo non torneremo”.

Alonso: “complimenti ai migliori, nessun rimpianto” – “Non ho rimpianti per quest’anno. Penso che alla Red Bulla abbiano fatto meglio di noi. Dobbiamo fargli i complimenti, questo è uno sport dove ne vince uno, sempre il migliore. Quest’anno sono stati loro i migliori”. Sono le parole di Fernando Alonso ai microfoni di Sky Sport dopo la conclusione del gran premio dell’India. Nelle ultime tre gare “dobbiamo fare dei podi – ha proseguito lo spagnolo della Ferrari -. Sicuramente, se noi siamo sul podio, prendiamo punti agli altri perché ci sono solo tre posizioni per essere lì. Dobbiamo fare meglio, cominciando da Abu Dhabi e cercando di essere sul podio con una macchina o, se possiamo, con tutte e due le Ferrari”.

Ti potrebbero interessare anche:

Cassano affonda il Milan. Parma vola, rossoneri all'inferno
Roma passo indietro, Inter solida ne approfitta: a Filadelfia finisce 2-0
Juve vince facile a Cagliari, ora la Supercoppa
Roma ko a Lisbona, conto alla rovescia per Dzeko
Flop Milan contro la baby Inter al torneo Berlusconi
Verona-Juventus 1-3: doppio Dybala



wordpress stat