| categoria: politica

Il senatore Renzo Piano: “Darò il mio stipendio ai giovani architetti”

Ogni promessa è debito. Lo diceva da tempo Renzo Piano. Coinvolgere i giovani architetti in progetti nuovi. Che magari rilanciassero le periferie delle città. La novità, di oggi, è che il neosenatore a vita ha deciso di destinare il suo stipendio a una serie di iniziative di recupero di edifici e aree urbane che coinvolgeranno giovani architetti.

In una nota, dopo l’incontro con Giorgio Napolitano, scrive: “Credo nel ruolo della politica, che viene da polis, la città. E credo anche che questa sia la strada giusta per mettere la mia esperienza al servizio del Paese. Un Paese bellissimo, ma proprio per questo motivo fragile e bisognoso di protezione”, ha dichiarato Piano.

In un incontro privato l’architetto ha illustrato a Napolitano i principali punti che saranno oggetto del suo impegno parlamentare. Nel suo ufficio di Palazzo Giustiniani già ieri aveva riunito un gruppo operativo di lavoro costituito da personalità che hanno collaborato con lui nella realizzazione di importanti progetti in Italia e nel mondo. Nel meeting non solo sono emersi i primi concreti temi d’azione (il recupero delle periferie che rappresentano il vero futuro delle città, il consolidamento di strutture pubbliche esistenti come le scuole, per fare qualche esempio), ma si è anche deciso di coinvolgere annualmente giovani architetti di valore per l’ideazione e la progettazione delle iniziative.

Ti potrebbero interessare anche:

Quirinale, ancora stallo. Si cerca nome garanzia
Renzi tenta l'estrema mediazione. E' aut-aut alla minoranza
Riforma del Senato, cosa sanciscono gli emendamenti di mediazione della maggioranza
In manovra fino a un miliardo per un milione di bambini poveri
Governo, Conte al Quirinale alle 19
Spostamenti tra regioni, governatori divisi



wordpress stat