| categoria: Dall'interno

Palermo, uccide la sorella disabile e si suicida lanciandosi dal balcone

Un uomo ha ucciso la sorella disabile e poi si è suicidato lanciandosi dal balcone della sua casa al sesto piano. La tragedia familiare è avvenutao a Palermo, dove il fratello avrebbe legato la donna a una sedia e l’avrebbe accoltellata. Le avrebbe in seguito messo un sacchetto di plastica in testa e poi si sarebbe tolto la vita buttandosi nel vuoto.Sembra che sia stata la donna stessa, che aveva problemi di disabilità fisica, a chiedere al fratello di aiutarla a morire. La sorella, Giuseppina Puccio, aveva 62 anni. L’uomo, Francesco, ne aveva 58. Secondo i primi accertamenti risulta che i due vivevano da soli

Ti potrebbero interessare anche:

Neve a Milano e Torino, nuovo allerta Centro-Sud
Migranti: Papa, "la più grave crisi umanitaria dalla Seconda Guerra mondiale"
Nuove precocità, adolescenti e alcol, ma in famiglia non se ne parla
SESTRIERE/ Sciatore sbatte su barriera, morto
CORRUZIONE: INCHIESTA ANAS, 'DAMA NERÀ PATTEGGIA 4 ANNI E 4 MESI, ASSOLTO MEDURI
Cortina, focolaio in un hotel



wordpress stat