| categoria: politica

La Ue “avvisa” l’Italia, nel 2014 ci sarà ancora disoccupazione record

Chi credeva che per la disastrata occupazione italiana il peggio si sarebbe raggiunto quest’anno, deve ricredersi: la disoccupazione continuerà a salire e raggiungerà un nuovo record l’anno prossimo, portandosi al 12,4% dal 12,2% di quest’anno. La Commissione Ue deve rivedere al ribasso le sue stime di maggio scorso perchè la situazione del mercato del lavoro italiano è sempre più tragica, e quell’11,8% previsto a maggio per quest’anno è già abbondantemente superato. E il 12,2% stimato per il prossimo anno, si è invece raggiunto già adesso. Ma per l’Italia non è una sorpresa, visto che la stima Ue per il 2014 coincide con le ultime previsioni sia del governo che dell’Istat. «Sulla base della profonda e protratta recessione l’occupazione continuerà a cadere in modo importante nel 2013, si stabilizzerà nel 2014 e si riprenderà nel 2015. Combinato con un modesto aumento della forza lavoro, questo porterà a un nuovo picco di disoccupazione al 12,4% nel 2014», si legge nelle previsioni di Bruxelles. La disoccupazione continua poi a pesare sulla ripresa: nel periodo 2014-15 – prosegue la Commissione – «ci sarà una ripresa della produttività mentre le dinamiche dell’occupazione ritardano la ripresa dei risultati».

Ti potrebbero interessare anche:

Pd-caos. Scontro sulle regole, voto rinviato
Grillo candidato alle Europee? L'indiscrezione sparisce dal blog
LAVORO/ Non c'è solo il Jobs Act del PD, i programmi dei partiti
Il canone Rai è il più basso d'Europa, ma è il più evaso
Tajani: è stato Bertolaso ad annunciare al Cav la sua rinuncia alla candidatura
MANOVRA/ Si studiano modifiche su opzione donna ed esodati



wordpress stat