| categoria: sanità Lazio

E’ bufera sui primariati, pressing di Assotutela: la Regione indaghi

«Dopo le dichiarazioni del direttore generale dell’Asl Roma B Vittorio Bonavita pronunciate stamattina in commissione Sanità presso la sede del Consiglio regionale del Lazio alla Pisana chiediamo alla Regione tutta di attivarsi con un’indagine accurata sulla nomina dei primari, o meglio definiti direttori delle unità operative. È sconcertante che un manager pubblico di lungo corso come il dottore Bonavita affermi che ‘è prassi, nelle Asl funziona così, i primari uscenti nominano i papabili». Lo dichiara, in una nota, il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato presente alla convocazione Sanità in merito «alla scelta di nominare un primario esterno al proprio ospedale quando ci sono professionalità interne addirittura di fama internazionale cui affidare l’incarico». «Riprendendo le parole del direttore generale ritengo che bisogna valutare tutti i primari e il loro cursus honorum per valorizzare le eccellenze e controllare chi non potrebbe essere adeguato. Nel caso specifico vorrei ricordare che già un mese fa – aggiunge Maritato – chiedemmo al presidente del Lazio Zingaretti e al presidente della commissione Sanità Lena di controllare alcuni bandi di concorso indetti nell’ultimo periodo da Bonavita. Infatti lo stesso presidente Zingaretti aveva annunciato che ogni valutazione sui manager Asl sarebbe stata fatta in base a un range di caratteristiche. A oggi, sappiamo che il contratto del manager è in scadenza a fine novembre e data la questione anagrafica non potrà comunque essere riconfermato. A tal proposito – conclude Maritato – chiediamo alle autorità regionali di far revocare i bandi e di lasciare il compito delle nomine al nuovo manager che verrà nominato».

Ti potrebbero interessare anche:

Santori: 'Il sovraffollamento dei pronti soccorso è grave'
Infermieri, ostetriche, tecnici della riabilitazione: nascono i dipartimenti
CTO/ Rene sano asportato ad una anziana, la Regione apre un'inchiesta
Ares 118 non paga la Cri, ambulanze e servizio a rischio?
HIV, alla Cattolica il punto sulla migliore gestione dell’infezione nelle persone sieropositive
ASL ROMA 3/ A Ostia l'incontro su uso e sulle dipendenze da cannabis



wordpress stat