| categoria: In breve

Taranto, assaltano la caserma dei CC per liberare i compagni arrestati

Taranto, devastano la caserma per liberare la banda di ladri amiciTARANTO – L’assalto alla caserma dei carabinieri di Paolo VI è scattato quando la banda di ladri stava per essere trasferita in carcere. E sono stati proprio quegli uomini in manette a urlare alla tribù di amici e parenti di assediare il presidio dell’Arma, nel cuore del pericoloso rione periferico di Taranto. Così in cinquanta, uomini, donne e ragazzini, hanno sfasciato cancelli e divelto portoncini in ferro, tentando di liberare i prigionieri. In cinque erano stati beccati poco prima con un carico di rame e acciaio rubato nella vecchia sede di un ipermercato. Tre fratelli e due amici, tutti con precedenti alle spalle. I carabinieri li avevano pizzicati a bordo di un furgone. opo l’arresto in flagranza di reato erano stati condotti nella piccola caserma per le formalità di rito. Poco dopo le 19, i militari si apprestavano ad accompagnarli in carcere. Ma quando quegli uomini hanno fatto capolino sull’uscio di quel fortino è scoppiato il putiferio. I cinque in manette hanno cominciato ad inveire e ad urlare, chiamando la rivolta. E la tribù ha risposto come un solo uomo. Come un’orda di pellerossa sul sentiero di guerra i cinquanta parenti dei fermati si sono scagliati contro il cancello. Si è temuto il peggio. I militari sono subito rientrati nella casermetta, tenendo a stento gli uomini in manette che gridavano: “Forza andate a chiamare gli altri”.

I carabinieri, solo in sei agli ordini del maresciallo Aniello Cacace, hanno lanciato l’allarme via radio e si sono barricati nella caserma. Uno degli scalmanati ha tentato di fare irruzione dal garage, ma è stato bloccato da uno dei carabinieri che lo ha respinto. Nel giro di pochi minuti sul posto è arrivato un esercito di poliziotti, carabinieri, vigili urbani e finanzieri. Le forze dell’ordine non senza fatica hanno definitivamente rotto l’assedio. E la banda di ladri è stata trasferita in carcere. Ora però è caccia ai responsabili dell’incredibile assalto. In queste ore si stanno visionando le immagini registrate dalle telecamere di sicurezza. E già nella notte potrebbero scattare le prime manette per punire un assedio da Far West.

Ti potrebbero interessare anche:

VENAFRO/ Ferma il treno per fare la spesa? Indagine Fs dopo denuncia dei pendolari
Lite tra coniugi, l'uomo si è suicidato
COPPA ITALIA/ Festa a Napoli, migliaia in strada e tuffi nelle fontane


wordpress stat