| categoria: sport

Accordo tra Samp e Mihajlovic ?

Sinisa Mihajlovic e la Sampdoria avrebbero raggiunto un accordo che legherebbe l’allenatore serbo alla società blucerchiata fino alla fine della stagione 2013/2014 con rinnovo automatico in caso di salvezza. Filtra ottimismo dall’ambiente blucerchiato sulla risoluzione del contratto di Mihajlovic con la Federazione serba, che scade il 30 novembre.
Intanto Eugenio Corini torna alla guida del Chievo dopo l’interregno di Giuseppe Sannino. Lo fa con il sorriso sulle labbra, parlantina sciolta, nessun rancore per quello che e’ stato e non e’ accaduto a giugno dello scorso anno. A chiarire i dubbi ci pensa subito il presidente Luca Campedelli. Con la consueta franchezza e onesta’ intellettuale. Piu’ che un benvenuto un bel tornato: “come societa’ abbiamo ritenuto giusto cambiare – ha detto – e abbiamo ritenuto altrettanto giusto scegliere Corini. Lui ama il Chievo, non lo hai mai tradito. Nemmeno a giugno. Di quella scelta mi assumo tutte le responsabilita’”. Corini lo guarda, sembra quasi ringraziarlo. Poi il pensiero corre veloce al campo, ad una missione che appare francamente difficile. “Si, e’ piu’ dura dello scorso anno – ammette Corini – perche’? Intanto lo scorso anno si erano giocate solo sei partite, quest’anno gia’ dodici. Comunque difficile, ma certamente non impossibile. Sino a 13 punti, Milan escluso, tutte sono in lotta. Questa squadra la conosco bene, ha valori importanti, sappiamo tutti il lavoro fatto lo scorso anno. Da questo bisogna ripartire, i pressuposti per lavorare bene ci sono tutti”. Sul gioco Corini ha idee precise, ma ci scherza sopra: il calcio e’ gioco di squadra, ma ricco di individualita’. Non ho un’idea precisa di modulo. E poi alla vigilia del derby con il Verona mi tengo almeno questo piccolo vantaggio”.

Ti potrebbero interessare anche:

RUGBY/Lo Cicero annuncia il ritiro, domani ultima partita in nazionale
Il calcio francese sciopera contro la tassa sui maxi stipendi
SOCHI/ Al via il countdown, gossip sulla tedofora Kabaieva
Festa Roma all'Olimpico: Pjanic e Dzeko affondano la Juve
Coppa Italia, Milan primo finalista. 5-0 all'Alessandria
2-2 A CROTONE, LAZIO MANCA PRIMO MATCH POINT CHAMPIONS



wordpress stat