| categoria: Qui Parkinson

Anche in Italia sito per candidarsi a sperimentazioni su Parkinson

La Michael J. Fox Foundation, in prima linea nella ricerca e cura del Parkinson, lancia anche in Italia il Fox Trial Finder (www.foxtrialfinder.org). Si tratta di una piattaforma on-line con la quale ogni paziente o persona sana può proporsi, in forma volontaria e anonima, per entrare a far parte di sperimentazioni cliniche sul Parkinson.

L’iniziativa, che vede la collaborazione con la Fondazione Grigioni per il Morbo di Parkinson di Milano, “mira ad offrire, anche ai pazienti italiani e ai loro familiari, l’accesso a nuovi trattamenti terapeutici. L’obiettivo – spiegano i responsabili dell’iniziativa – è abbattere il ritardo con cui all’incirca il 40-70% delle sperimentazioni iniziano in tutto il mondo a causa del numero insufficiente di pazienti. Grazie ad una attenta selezione che combina sia l’interesse dell’ammalato che la sua candidabilità a nuove cure, il Fox Trial Finder garantisce una migliore efficienza del processo di registrazione e di accesso a nuove terapie”. Il progetto, lanciato nel 2012 negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Irlanda, in Australia e in Canada ha già registrato oltre 23.000 volontari, disposti ad entrare nel trial clinico e contribuire a definire e accelerare la scoperta di una cura per il morbo di Parkinson. Le aspettative sono di riuscire a reclutare, entro la fine del 2013, 30.000 volontari in tutto il mondo.

Ti potrebbero interessare anche:

In Italia 230mila malati di parkinson, ecco le linee guida
Nell'aspirina una molecola attiva contro Alzheimer e Parkinson
PARKINSON/ Pillola sotto la lingua pronto intervento per blocco motorio
La danza folk irlandese per combattere il Parkinson
Scoperto un terzo gene che causa il morbo di Parkinson
Parkinson. I disturbi del sonno peggiorano il profilo cognitivo



wordpress stat