| categoria: politica, Senza categoria

Salerno, indagato sindaco-viceministro De Luca

Una nuova tegola potrebbe abbattersi sul governo Letta e sul Pd. Sotto inchiesta il sindaco di Salerno e viceministro democratico alle Infrastrutture Vincenzo De Luca. Avvisi di garanzia per lui e altre sette componenti della sua giunta, per un’indagine sul ‘Crescent’, un imponente complesso residenziale in costruzione a ridosso del lungomare cittadino. Sequestrato dai carabinieri l’intero quartiere. Indagati anche i responsabili delle imprese che stanno eseguendo i lavori.

Sotto la lente dei magistrati salernitani la variante al Piano Urbanistico Attuativo, adottata nel marzo 2009, che permetteva l’acquisizione delle aree demaniali sulle quali sta sorgendo la gigantesca struttura. Alto 30 metri, esteso per 300 e con parcheggi interrati, l’edificio dovrebbe ospitare diverse abitazioni vicino al mare. Numerosi gli esposti presentati dai comitati ‘No Crescent’, e dall’associazione ambientalista ‘Italia Nostra’, che denunciano un grave rischio idrogeologico dovuto all’impatto dell’opera sulla spiaggia e nei pressi di un fiume sotterraneo: l’ultimo era stato mandato lo scorso 12 aprile al presidente del Senato Pietro Grasso.

Ti potrebbero interessare anche:

RICERCA/ Nei bambini autistici l'odore della madre agevola la socializzazione
Caso Girolamini, sei condanne per il saccheggio alla biblioteca
CRISI/ Unimpresa, in un anno prestiti giù di 70 miliardi
Italicum, oggi in aula la prima conta
Voto su sfiducia al governo a gennaio. Scontro Renzi-Cav
Sala presenta la giunta: metà è di Pisapia, per il Comune una manager



wordpress stat