| categoria: Cultura

Al Complesso del Vittoriano Verdi tra musica, cultura e identità nazionale

Dare risalto al legame tra Verdi e il contesto politico e culturale italiano ed europeo. Questo l’obiettivo della mostra ‘Giuseppe Verdi musica, cultura e identità nazionale, in programma dal 7 dicembre al 19 gennaio 2014 al Complesso del Vittoriano di Roma. L’esposizione, che nasce nell’ambito delle iniziative previste dal Comitato nazionale per le celebrazioni del Bicentenario della nascita del maestro di Busseto, è articolata in sei sezioni che mettono in relazione la vita di Verdi con il contesto musicale del suo tempo e con gli avvenimenti storici sia a livello nazionale che internazionale. Ogni sezione è illustrata con materiali documentari originali per permettere di cogliere ‘visivamente’ questo collegamento anche grazie ad una selezione di opere – dipinti, disegni, incisioni, giornali satirici dell’Ottocento, cimeli – che illustrano i temi ispiratori del melodramma verdiano. Rare edizioni d’epoca, che dovevano costituire le letture del compositore, raccontano il rapporto tra Verdi e la più vasta cultura del Romanticismo europeo. La mostra è a cura di Marco Pizzo, Massimo Pistacchi e Gaia Maschi Verdi e si avvale di un comitato d’onore presieduto dal maestro Riccardo Muti e composto da Paolo Gallarati, Paolo Isotta, Leo Nucci e Renata Scotto.

Ti potrebbero interessare anche:

LIBRI/ Isabella Borghese nei licei per parlare di disturbi bipolari
UNIVERSITA'/Pisa, convegno su "Partecipare, Mediare, Deliberare"
LIBRI/ 'Un giorno di Gioia' di Aurelio Picca, una favola noir e glamour
MOSTRE/ L'eros di Crepax, da Valentina a Casanova
MUSEI/ Il maxxi sfiora i 4mila ingressi per la giornata del Contemporaneo
MOSTRE/ I tesori di una fondazione



wordpress stat