| categoria: sport

Calcio, a Napoli la parola d’ordine è ‘Reagire’ ma Hamsik è KO

Hamsik, stella del Napoli, rapinato due volte

È il momento più difficile del Napoli dall’inizio di stagione. Per ora non è il caso di parlare di crisi perchè, tutto sommato, la squadra è ancora terza in classifica in campionato ed è in piena corsa per la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League. Ma che cosa accadrebbe in caso di ulteriore sconfitta martedì sera al Westfalenstadion, in casa del Borussia Dortmund? Una tale evenienza significherebbe quasi certamente l’eliminazione dalla Champions (se l’Arsenal dovesse spuntarla sul Marsiglia, infatti, nell’ultima giornata sarebbe poi necessario battere al San Paolo gli inglesi con diversi gol di scarto) e la conseguente ‘retrocessionè con tanto di ridimensionamento in Europa League, una competizione che il presidente De Laurentiis vede come un’appendice inutile, se non addirittura dannosa, anche se Rafa Benitez non la pensa esattamente così ed è molto fiero del fatto che con il suo Chelsea (eliminato al termine del girone dalla Champions) l’hanno scorso riuscì ad aggiudicarsi il trofeo. Insomma, prima ancora che per il contraccolpo in classifica, la sconfitta di ieri al San Paolo con il Parma non può non aver lasciato il segno sul piano psicologico e non è un caso che sin da oggi il verbo più utilizzato a Castel Volturno e dintorni fosse ‘reagirè. Il problema, però, è che il calendario non aiuta. La gara con il Borussia capita esattamente nel momento peggiore, anche se, a guardare il rovescio della medaglia, è anche vero che la situazione è talmente fluida che un eventuale risultato positivo a Dortmund, che qualificherebbe matematicamente gli azzurri agli ottavi di finale, potrebbe rappresentare la fine di questa mini-crisi provocata dalle due sconfitte consecutive in campionato. Come se non bastassero i problemi e le preoccupazioni che Rafa Benitez si porta dietro per il momento difficile della sua squadra, ci si è messo ora anche l’infortunio a Marek Hamsik – che avrebbe potuto rappresentare l’uomo della svolta e del riscatto – che ha tagliato fuori lo slovacco dalla partita di Champions, alla quale potrà assistere soltanto da spettatore. Nello scontro con il cognato parmense Walter Gargano (il calciatore argentino ne ha sposato la sorella), Hamsik ha riportato un trauma contusivo che gli ha causato una nevrite. Lo slovacco ha cominciato le terapie del caso, ma la sua partecipazione alla spedizione in Germania non è possibile, tanto è vero che Benitez non lo ha neppure inserito nella lista dei convocati. Oggi la squadra si è allenata a Castel Volturno: ha svolto seduta tattica e successivamente si è divisa in due gruppi. Corsa e scarico per chi ha giocato con il Parma e per gli altri uomini della rosa allenamento tecnico, esercitazioni con le porte piccole e partitella 5 contro 5. Domani mattina la partenza alla volta della Germania ed in serata allenamento allo stadio di Dortmund e conferenza stampa.

Ti potrebbero interessare anche:

Due rigori di Higuain, il Napoli cambia passo e batte il Torino
CALCIO/Livorno-Verona finisce 2-3
Quattro gol al Real, il Milan sogna
Della Valle sfiducia Montella, Firenze si divide
CALCIOMERCATO/ Roma scatenata, Garay-Ranocchia. Alla Lazio c'è un caso Biglia
Champions League: Real Madrid batte Napoli 3-1. Insigne illude, poi la rimonta



wordpress stat