| categoria: turismo

Natale: il mercatino di Bolzano non conosce crisi

La crisi c’è ma non conosce crisi in Mercatino di Natale di Bolzano, madre di tutti i mercatini che da qualche anno spuntano come funghi in ogni angolo del Paese. Bolzano giunge quest’anno alla 23/a edizione della kermesse che ogni anno richiama nel capoluogo altoatesino centinaia di migliaia di visitatori, richiamati dalla speciale atmosfera creata nel “salotto buono” della città, piazza Walther, con le sue caratteristiche bancarelle.

A dimostrare la popolarità della rassegna c’è anche l’autorevole conferma del sito turistico Tripadvisor: Bolzano guida la classifica dei cinque mercatini natalizi piu’ amati dai viaggiatori. Tra le destinazioni di viaggio, per gli amanti delle tradizioni e delle atmosfere natalizie, segue, al secondo posto, il Mercatino di Trento. Si resta in Trentino Alto Adige anche col terzo posto, Merano, e con il quarto, Bressanone. In quinta posizione, infine, il mercatino di Firenze.

Ed un segno tangibile che il Mercatino di Bolzano è vivo quanto non mai è stata la decisione di prolungarne la durata: per la prima volta, infatti, una sezione della rassegna andrà avanti sino all’Epifania, ben oltre, dunque, al 23 dicembre, data che in passato segnava la chiusura.
Sulle bancarelle gli operatori propongono quanto di più’ tipico la terra altoatesina ha da offrire, dall’artigianato alle gourmadise. In questi tempi di crisi, poi, si punta sul fatto che molti dovranno tagliare il budget natalizio, optando per una puntatina a Bolzano e rinunciando alle trasferte verso località forse più esotiche, ma certo più costose.

Il Christkindlmarkt, questo il nome tedesco del mercatino rimasto sostanzialmente fermo alle tradizioni, punta decisamente sulla qualità, specie nella cura del prodotto artigianale: qui, dove Nord e Sud si incontrano, nelle tradizionali casette di legno addobbate, circa 80 espositori con i loro genuini prodotti realizzati nel rispetto della tradizione altoatesina.

Non manca, infine, un pizzico di cultura, sempre legata all’ “archetipo” natalizio: nella cornice barocca del Palazzo Mercantile, infatti, viene proposta per l’occasione un’inedita mostra di un artista locale, Ulrich Glantschnigg, le cui opere, provenienti da collezioni private, per la prima volta vengono messe a disposizione del pubblico. Il percorso espositivo si apre poi sino al Duomo di Bolzano, dove di Glantschnigg si possono ammirare le pale d’altare ed un’Adorazione dei Magi.

Ti potrebbero interessare anche:

Cortina, è stato un capodanno da tutto esaurito
I controll fiscali non frenano il turismo, Capri presa d'assalto
Carnevale di Venezia, vento e grandine: fuggi-fuggi di maschere
Matera, Siena e Verona le città d'arte più sicure
Primo maggio, apertura fino a mezzanotte della Viterbo sotterranea e Medioevale
Estate: Italia al top in Europa per presenze turistiche



wordpress stat