| categoria: sport

Mondiali di Calcio: crolla una struttura a San Paolo, allarme sulle condizioni di sicurezza

Si riaccende l’allarme rosso sulle condizioni di sicurezza degli stadi che fra 200 giorni, in Brasile, riceveranno i Mondiali di calcio: in mattinata, è crollata una parte della struttura metallica che copre lo stadio Itaquerao, a San Paolo, scelto dalla Fifa per la partita inaugurale del torneo, il prossimo 12 giugno. Secondo i vigili del fuoco, ci sarebbero due operai morti (e non tre, come annunciato in precedenza), mentre altri due si troverebbero, feriti, ancora sotto le macerie. L’orario dell’incidente, avvenuto durante la pausa pranzo, ha forse evitato una tragedia che poteva avere proporzioni anche maggiori. «Sono passato in basso alla struttura per andare a pranzo. Se non fosse accaduto in quell’orario molta più gente potrebbe essere morta. Io stesso a quest’ora potevo non stare vivo», ha detto Josè Mario da Silva, 48 anni, da quattro al lavoro nei cantieri dell’Itaquerao. In base alle prime informazioni, il crollo è avvenuto quando una gru stava issando un elemento particolarmente pesante, di circa 500 tonnellate. Alcuni testimoni hanno riferito che l’argano (uno dei più grandi del mondo) si sarebbe spezzato in due, precipitando sulla tribuna destinata a ricevere la copertura metallica e facendo franare anche i due piani dello stadio sottostanti. L’avveniristico impianto – sede ufficiale del Corinthians, costato circa 320 milioni di euro, con 70 mila posti di capienza e persino un discobar panoramico sul campo di gioco – aveva il 94% dei lavori già ultimati e avrebbe dovuto essere inaugurato il prossimo gennaio. In serata – rendono noto fonti di stampa – è attesa una riunione di emergenza tra il Comitato organizzatore locale (Col) della Coppa 2014 e l’impresa edile, Odebrecht, responsabile per la costruzione. Non è ancora chiaro se l’accaduto ritarderà la consegna dello stadio (una perizia sarà avviata in breve) e se lo stesso sarà ancora in grado di ospitare il primo incontro della Coppa 2014. La Fifa ha espresso «grande tristezza» e il presidente Joseph Blatter ha presentato le proprie condoglianze ai familiari di due operai morti nell’incidente. «Sono profondamente rattristato per la tragica morte degli operai a San Paolo. Esprimo le mie condoglianze ai familiari delle vitime», ha scritto su Twitter Blatter, mentre in un comunicato la Fifa ha sottolineato che «la sicurezza degli operai è una priorità assoluta» per l’organismo che controlla il calcio mondiale. Non è la prima volta che si verifica un cedimento nei cantieri di ristrutturazione in uno stadio brasiliano: lo scorso aprile, sempre a San Paolo, un episodio simile era accaduto nell’Arena Palestra, sede del Palmeiras: in quell’occasione, un operaio era deceduto dopo che alcune travi destinate alla nuova tribuna si erano staccate dal cavo di una gru, finendo addosso a un gruppo di lavoratori.

Ti potrebbero interessare anche:

Tennis, Nadal insidia il trono di Djokovic
CALCIO/Juve-Sassuolo: 9mila ragazzi nella curva chiusa
Europa League: 0-0 col Benfica a Torino, Juve eliminata
Brand Finance Football 50: nessun club italiano tra i primi 10 brand calcistici al mondo
CALCIO/ Mondiali femminili, Olanda super. Sfuma il sogno dell'Italia
CALCIOMERCATO/ Zaza al Wolfsburg, su Peres la Roma strappa il sì



wordpress stat