| categoria: politica

Renzi (PD): ‘Vasta campagna nelle scuole, per ricordarci chi siamo’

Matteo Renzi, candidato alla segreteria del Pd

«Nel mio modello di Pd la prima cosa che faremo è una gigantesca campagna nelle scuole, per ricordarci chi siamo». Lo ha detto Matteo Renzi a Palermo. «Dall’8 dicembre – ha detto il sindaco di Firenze – il Pd avrà un nuovo segretario, una nuova lista di riferimento. La prima cosa da fare è ridurre i costi della politica, che ci costa 2,5 miliardi l’anno, un miliardo si potrebbe recuperare abolendo le province e trasformando il Senato, nella Camera della Autonomie. Abbiamo il doppio dei parlamentari degli Usa, se da mille passiamo a 600 ce ne faremo una ragione». «Poi c’è la legge elettorale da fare sul modello di quella per l’elezione dei sindaci, e l’abolizione di organismi che non servono. Rottamare – ha concluso – significa non solo mandar via chi è da 30 anni lì e abolire organismi che non servono».

Ti potrebbero interessare anche:

Andrea Palombo, da Latina Oggi all'Unità: salvo io lo storico quotidiano
Jobs act, verso l'ok della Camera senza la fiducia. Bagarre M5S
Anticorruzione, sì della Camera con 280 voti a favore: il ddl è legge
CASO AZZOLINI/ Alfano, il governo va avanti. Ma cresce il malumore nel NcD
Reggia di Caserta, scontro sindacati. Renzi, noi più forti
Primarie Napoli, guerra di ricorsi tra Valente e Bassolino



wordpress stat